Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il blues con accento italiano si mostra come favorito

Raramente nella sua storia la squadra francese di pallavolo si è avvicinata al Mondiale con tale determinazione, torneo che non ha mai vinto. “Anche se tutta la pallavolo sta andando così veloce, saremo delusi se i Blues non vinceranno almeno una medaglia”., ha riassunto l’ex allenatore della Francia Laurent Tilley in vista della Coppa del Mondo in Slovenia e Polonia dal 26 agosto all’11 settembre. Questi due paesi hanno sostituito la Russia, che originariamente doveva incontrarsi ogni quattro anni.

Guidati dal tecnico italiano Andrea Gianni, gli Habs giocheranno le tre partite del girone allo Stosis Stadium di Lubiana, in Slovenia. Dopo aver affrontato la Germania venerdì 26 agosto per entrare in corsa, si sfideranno due giorni dopo in un incontro che si preannuncia brillante, poi il Camerun, martedì 30 agosto. Il girone è quasi al completo. Nella rosa vincitrice delle Olimpiadi di Tokyo 2021 manca l’unico centro Daryl Poulter per un infortunio alla spalla.

Dopo aver superato l’Italia in casa (3-0) nelle semifinali della Società delle Nazioni, i Blues hanno battuto di poco gli USA nella finale (3-2) del 24 luglio. Per la loro unica partita di riscaldamento per la Coppa del Mondo, il 21 agosto, erano fiduciosi dopo aver battuto il Brasile per 3 set a 0 a Montpellier.

leggi di più: Pallavolo: un mese prima della Coppa del Mondo, la Francia ha battuto gli Stati Uniti vincendo il terzo titolo nella Società delle Nazioni.

I giocatori di pallavolo francesi non sono mai stati così forti. La squadra francese ha vinto il suo primo titolo olimpico nel 2021, così come i suoi connazionali sono stati incoronati campioni del mondo di calcio nel 1998 con molti giocatori chiave che hanno giocato in Italia (Zidane, Deschamps, Desailly, Durham, Georgaif, ecc.). o originario della penisola. “Giocare lì ci permette di affrontare i migliori del mondo ogni fine settimana”., Spiega il 24enne centrale Barthelemy Sinenis, che ha già avuto tre club in quattro stagioni a La Botte (Calipo Sport, Powervolley Milano e il cugino Lupe Civitanova).

READ  Eni italiana apre conti in euro e rubli per pagare il gas russo

“Giocare in Italia è un impegno”

Come la top 14 del rugby, la Serie A1 – la massima divisione del campionato – attrae talenti da tutto il mondo, anche se il suo regolamento limita il numero di stranieri in campo a tre (su sette giocatori) per squadra. “Ecco perché è così difficile entrare in questo campionato. Per un pallavolista giocare in Italia è un impegno. È il mio sogno!”, Jenia Grebennikov, libero (giocatore che contribuisce esclusivamente alla difesa) ha trascorso sei anni nella penisola prima di essere esiliato in Russia.

Dovresti leggere il 63,28% di questo articolo. Quanto segue è riservato agli abbonati.