Attualità EVIDENZA

Donne! Il 30 settembre scendiamo in piazza e “Riprendiamoci la libertà”

Riprendiamoci la libertà, un appello e un invito a tutte le donne italiane per far sentire la propria voce

Unite si è più forti di qualsiasi cosa. La CGIL, in particolare il segretario generale Susanna Camusso, invita tute le donne a scendere in piazza sabato 30 settembre, contro la violenza, la depenalizzazione dello stalking, il modo di raccontare la storia delle vittime; facendole diventare oggetto di processi mediatici.

Il ricondurre questi drammi a questioni etniche, religiose, o a numeri statistici, toglie senso alla tragedia e al silenzio di chi l’ha vissuta

La CGIL si rivolge per questo appuntamento, non solo alle donne, ma a tutta la società civile. Politici, media, forze dell’ordine, magistratura, uomini che si impegnano nell’assumure un cambio di rotta.

La violenza maschile sulle donne, non è un problema delle donne

Il comportamento, il linguaggio, la cultura della società, deve subire una trasformazione, e tutti dobbiamo assumerci la responsabilità di tale fenomeno. Non sarà un’ emergenza, ma il problema va affrontato, e per fare questo, bisogna dialogare ed essere uniti. Società ed istituzioni.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi