Luglio 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“I tuoi giorni sono contati”: i tifosi normali reagiscono alle sanzioni del club e dichiarano guerra alla dirigenza

Lo Standard de Liège decise di punire i suoi sostenitori dopo gli eventi accaduti durante il Wallon Shock. Sanzioni che ovviamente non vanno alle masse…


Tempo di lettura: 2 minuti

IlL’immagine del calcio belga è stata gravemente offuscata domenica. Appena poche ore dopo gli eventi della fine dell’incontro tra Berchot e Anversa, il pubblico di Schlesin ha assistito a tristi scene di violenza.

Mentre lo Sporting de Charleroi dominava lo Standard de Liège, i tifosi decisero di contrattaccare. Non proprio nel modo giusto, perché sono riusciti a fermare l’incontro lanciando fumogeni sul prato.

E non si sono fermati qui. Quando il signor Laforge ha deciso di riportare tutti negli spogliatoi per sempre, decine di tifosi sono scesi in campo per dare battaglia ai tifosi del Carlos.

Sulla scia di questi eventi violenti, Numero 16 condannò fermamente questi atti. Il club di Liegi ha annunciato in un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito web che sta adottando misure rigorose nei confronti dei propri tifosi, in particolare chiudendo parti degli spalti e interrompendo la vendita dei biglietti per le partite in casa propria.

Come ci si aspetterebbe, questa risoluzione non è stata approvata da alcuni sostenitori. Molte reazioni, alcune anche molto violente, stanno fiorendo sui social dopo le sanzioni annunciate dal Liegi Club. Piuttosto che placare la rabbia dei tifosi, queste sanzioni avrebbero peggiorato le cose… Dopo aver preso atto di questa decisione, i tifosi hanno dichiarato guerra all’amministrazione di Liegi.

READ  La Suède et la Tchéquie rifiutata d'affronter la Russie malgré les annonces de la FIFA