Febbraio 2, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I prezzi potrebbero finalmente scendere? La risposta è no: ecco perché

Con la crisi, quest’anno i prezzi della maggior parte dei prodotti sono aumentati. Da qui questa legittima domanda: cosa accadrà il prossimo anno? I prezzi alla fine scenderanno? La risposta è no. Vediamo perché.

Negli ultimi mesi, i prezzi sono aumentati costantemente. Il tasso di inflazione è salito al 12%. Quindi i prodotti e i servizi costano di più. Di fronte a questa osservazione viene spontaneo porsi la domanda: i prezzi possono scendere e tornare al livello pre-crisi?

Se i cittadini che abbiamo intervistato speravano in prezzi più bassi, le crisi passate ci insegnano il contrario. Per capirlo, prendiamo un grafico del movimento complessivo dei prezzi.

L’ultimo periodo di altissima inflazione che abbiamo visto risale al 1979. Questo è stato l’anno del secondo shock petrolifero. Questo evento ha portato a un forte aumento dei prezzi. Questo non è stato seguito da un declino, anzi. Sul grafico, vediamo che la curva è più o meno piatta. E quando i prezzi salgono, non scendono quasi mai.

Torneremo intorno alla tendenza del 2%.

Stiamo intervistando un economista. Si stima che l’inflazione, che rappresenta l’aumento dei prezzi, sia in media del 2% ogni anno. Anche quando è basso, i prezzi continuano a salire. “Possiamo vedere chiaramente che anche se ci sono periodi di forte aumento, non torneremo a qualcosa di stabile. Torneremo intorno alla tendenza del 2%. Quindi è la pendenza del prezzo che si resetterà, ma non scenderàspiega Bertrand Candelon.

Inflazione continua

Quando si verifica una crisi, come oggi, avrà un impatto a lungo termine. Questo fenomeno è chiamato inflazione persistente. L’aumento si riflette in tutti i settori dell’economia. “Un aumento dei prezzi dell’energia avrà ripercussioni, ad esempio, su salari, tasse, ecc. Ciò significa che, a poco a poco, la trasmissione indiretta si sta diffondendo in tutti i settori dell’economia, il che significa che anche quando lo shock iniziale sarà passato, l’inflazione rimarrà.Bertrand Candelón.

I produttori hanno investito in macchine molto più costose

I prezzi del gas o dell’elettricità potrebbero scendere allo stesso modo se il contesto energetico si stabilizza. Per il resto dei prezzi, non ci saranno sconti. Nella grande distribuzione, ad esempio, quando un prodotto raggiunge una certa quantità, è molto raro che il prodotto torni indietro. “Non che scenderanno i prezzi delle materie prime, ma che scenderanno i prezzi dei prodotti finiti nei negozi. Perché i produttori, in questi anni di inflazione, hanno investito in macchine molto più costose. Quindi dovranno superare quei massimi da 12 a 24 mesi nei prossimi anni.spiega Pierre-Alexandre Pellet, specialista della vendita al dettaglio di Gondola Magazine.

READ  Prix ​​​​de l'énergie: quand le chèque mazout sera-t-il versé par l'Etat?

Una recessione può portare a un calo generale dei prezzi, ma può anche causare un rallentamento dell’economia, una perdita di potere d’acquisto e un aumento delle disuguaglianze.