Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I giocatori dell’Anderlecht sono arrivati ​​a Nerbed nervosi il giorno dopo l’ennesima sconfitta: “Quante occasioni servono per segnare?” | calcio belga

“Quante occasioni servono per segnare?”, ha chiesto in zona mista il capitano dell’Anderlecht Hendrik van Kromberg, pochi minuti dopo l’ulteriore sconfitta della sua squadra contro lo Charleroi domenica. Le facce abbattute con cui i giocatori sono arrivati ​​lunedì mattina al Nerbed hanno solo confermato i dubbi e le frustrazioni.

efficacia. Questo è ciò che l’Anderlecht ha mancato così tanto nella sconfitta contro lo Charleroi. Hendrik van Kromburg si è lamentato con la stampa dopo la partita: “Siamo stati migliori di loro a tutti i livelli, tranne che per l’efficienza”. “Tuttavia, le partite si decidono in base all’efficienza. Ho visto che avevamo 21 gol da segnare, di cui 13 tiri in porta. Charleroi ha fatto cinque tiri di cui due tiri in porta e un gol. Quante occasioni ci servono per segnare? “

“Il Charleroi aveva allestito un edificio basso ed era ben organizzato. Era difficile trovare spazi. Alla fine è stato un po’ più facile perché Charleroi era stanco. La soluzione? Devi allenarti, dirti che devi giocare più veloce e servono giocatori che osano Lui è andato in vantaggio e loro chiedono palla tra le linee. Non possiamo rompere le linee dando piccoli passaggi a sinistra e a destra. Dobbiamo essere più audaci con la palla e giocare più verticalmente Ha spiegato che automaticamente creeremo più pericolo.

frustrazione

Un giocatore particolarmente preso di mira dalla critica: Fabio Silva. E mentre ha segnato cinque gol tra la fine di luglio e la fine di agosto, l’attaccante, reclutato quest’estate, è rimasto in silenzio dal suo rigore contro il Silkeborg, in campionato, l’8 settembre. Il portoghese è stato ancora una volta impreciso sotto porta contro Carlos e non è stato decisivo. Un momento frustrante per il ventenne che sta cercando di rianimarsi in questa stagione.

READ  Formula 1 | Jos Verstappen esclude ogni possibilità di vedere Max in Mercedes F1

Fabio Silva ha già mostrato più volte segnali di disagio in campo nelle ultime partite. La partita contro lo Charleroi non ha fatto eccezione. Il fastidio era evidente sul volto del giocatore prestato dal Wolverhampton.

Jan Vertonghen era anche allarmato dalla lentezza del calcio che ci si poteva aspettare domenica per la squadra dei Moves. Nel primo tempo il nazionale ha lanciato un promettente attacco per l’Anderlecht sulla sinistra, ma Vershatteren ha aspettato troppo a lungo per fondersi con il difensore che è stato segnalato in fuorigioco. Poi il Red Devil ha subito chiamato 10 per chiedergli di giocare più veloce.

Cancella Van Cromburg

L’inconveniente sembra essere apprezzato dal capitano dell’Anderlecht, Hendrik van Kromburg. “Trovo positivo che i giocatori si sentano frustrati in questo momento”, ha detto il portiere. “Tutti vogliono la vittoria e i punti, sia i giocatori che i tifosi. Quando questi non si avverano, è normale che sorgano frustrazioni. I tifosi lo esprimono fischiando o urlando, e i giocatori possono quindi fare gesti lunatici. Ma se non ci sono frustrazioni ora, sarò davvero preoccupato”.

Nonostante la sua quinta sconfitta in campionato, Van Cromburg non vuole parlare di risveglio. “Abbiamo impressionato bene a Bucarest e contro il Kortrijk. Sfortunatamente, c’è stata una tregua internazionale che ci ha rallentato. Non è una scusa, ma abbiamo sempre un problema dopo una pausa per le nazionali”. non posso vantare una posizione migliore in classifica… …ma comunque: Che tu sia quarto o decimo, non devi guardare la classifica adesso. Dobbiamo essere più efficienti. E poi saliamo…”

Jerry Vershatern. © Foto

Hans Delcroix.

Hans Delcroix. © Foto

Mario Stroykens.

Mario Stroykens. © Foto

nuvole di Gillette.

nuvole di Gillette. © Foto

Bart Verbruggen e Isaac Abdul Razak.

Bart Verbruggen e Isaac Abdul Razak. © Foto

Sebastiano Esposito.

Sebastiano Esposito. © Foto

Anouar Ait El Hadj.

Anouar Ait El Hadj. © Foto

Majid Ashimiro.

Majid Ashimiro. © Foto

Leggi anche

Morioka e Charleroi appesantiscono l’Anderlecht