Ottobre 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I commercianti belgi accolgono in modo misto Amazon Belgio: “L’obiettivo principale è competere con Bol.com nelle Fiandre”

Ma l’installazione del colosso americano dell’e-commerce non accontenta tutti i trader, soprattutto lato UCM: Non siamo entusiasti. Un modello economico non è quello che sosteniamo e apprezziamo, sia per le condizioni di lavoro delle persone sia per la frenesia dei consumatori guidata dall’e-commerce che tiene i consumatori lontani dai negozi locali.‘, spiega Thierry Ivins, un portavoce L’unione delle classi medie. “en faisant miroiter des réductions, des bonnes affaires et des choices merveilleuses, on éloigne les clients de nos commerces locaux alors que finalement, il ya un attachement et une nécessité des commerces de proximité qui offrent, des de la consortium“.

È difficile per i piccoli commercianti dare consigli a distanza o presentare facilmente i clienti ai prodotti quando tutto viene fatto online. Tuttavia, con varie restrizioni, i consumatori si rivolgono maggiormente al web e molti di loro sono quelli che continuano a fare affari online.

Commissioni elevate per i piccoli trader

Ovviamente non siamo contrari all’e-commerce‘, una copia dell’originale Thierry Ivins”Ma preferiremo soluzioni diverse da quelle offerte da questa grande azienda che sta cercando di avere il monopolio. nRimaniamo diffidenti nei confronti dei servizi che Amazon fornisce alle aziende indipendenti. I loro termini non sono di facile lettura e non interessano particolarmente i giovani freelance. L’utilizzo della loro piattaforma costa denaro e in particolare i dettagli sulla restituzione degli articoli non sono del tutto chiari‘ conclude l’attore.

L’azienda americana invita le piccole e medie imprese e i venditori che desiderano passare attraverso la piattaforma a registrarsi su un sito Web dedicato (sell.amazon.com.be) per visualizzare lì i propri prodotti. Quindi l’opportunità è lì per i negozi belgi che vogliono sviluppare le vendite online.

READ  «On vient de faire un pas de plus dans l'offre de services»

Ma il servizio ha un prezzo: 39 euro al mese (IVA esclusa), a cui vanno aggiunti i costi di vendita: la percentuale che Amazon rimborsa in base all’articolo acquistato, più le spese di spedizione e amministrazione. Per i trader più piccoli, può essere difficile saldare la nota, come ci è stato detto a UCM.

Da parte della Neutral Freelance Guild, non vediamo necessariamente il gigante con gli occhi cattivi anche se non lo accogliamo anche a braccia aperte:Dal punto di vista della concorrenza, questo non cambia molto poiché i consumatori belgi si stanno già rivolgendo a siti Amazon francesi, olandesi o tedeschi.“Spiega Christophe Wambrisi, segretario generale di SNI”.È una soluzione tra le altre, ogni individuo e trader è libero di scegliere se passare attraverso questi grandi gruppi o lanciarsi individualmente sul web. Per noi, la sfida è che i trader indipendenti non perdano il treno digitale.

Pertanto, l’installazione più profonda di Amazon in Belgio è un’ulteriore ma non l’unica proposta per i commercianti:cogni trader è incoraggiato a chiedere consiglio a professionisti per scoprire cosa funziona meglio per lui. La regione vallona emette anche buoni per le imprese digitali per aiutare fino al 90% dei costi di scorta. Sono disponibili anche piattaforme belghe o localiAggiunge Christoph Wampresey.

Le Fiandre sono state prese di mira in modo specifico

lanciando il suo”Negozio onlineIn Belgio, Amazon vuoleOffri un grande valore aggiunto con un negozio localeLo ha detto all’agenzia belga Eva Vikt, responsabile del lancio della piattaforma belga.

La prova del suo investimento nel nostro paese Amazon Ha annunciato lo scorso febbraio che stava costruendo il suo primo centro di distribuzione belga ad Anversa. Il centro dovrebbe essere operativo entro la fine dell’anno e lì verranno creati più di cinquanta nuovi posti di lavoro diretti. “La stazione servirà i nostri clienti in Belgio in modo più efficiente e sostenibile, aumentando la nostra capacità di consegnare e più vicino ai nostri clienti nelle Fiandre.‘”, afferma l’azienda sul suo sito web.

READ  RTL 5 minuti - Montagnes russes à la pompe : Forte baisse pour tous les carburants au Luxembourg !

E le Fiandre rischiano di essere agli occhi del colosso dell’e-commerce, in particolare della piattaforma olandese Bol.com, che attira molti clienti nel nord del Paese: “uno inLa ricerca mostra che l’82% dei francofoni afferma di aver già utilizzato Amazon. Nelle Fiandre è del 47%.”, spiega Wayne van Edo, economista di Komos.

Amazon probabilmente farà molto marketing per attirare venditori belgi sulla piattaforma e molti clienti belgi sono già lì. Ma l’arrivo di Amazon è soprattutto un’azione del brand per contrastare la concorrenza, più pronunciata nel nord del Paese. La parte di lingua francese di solito va su siti Amazon stranieri mentre la parte di lingua olandese del paese fa la maggior parte degli acquisti online su Bol.com‘ aggiunge l’esperto.

Quindi, ci sono alcuni cambiamenti importanti da aspettarsi qui in Vallonia, ma le Fiandre potrebbero trovarsi un po’ in agitazione.