Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Harry Potter”: cosa rivelano le memorie di Alan Rickman sulla rappresentazione della saga

Il mese prossimo verrà pubblicato il diario dell’attore scomparso nel 2016.


giornalista di servizi web

Tempo di lettura: 3 minuti

DottNuovi estratti dalle memorie di Alan Rickman sono stati pubblicati questo fine settimana dal quotidiano britannico The Guardian. Particolarmente noto per la sua interpretazione del professor Severus Snape nell’epopea Harry PotterAlan Rickman è morto nel gennaio 2016 di cancro al pancreas.

27 dei suoi diari saranno raccolti in un libro

Follemente, profondamente, Il diario di Alan Rickman
E il Che uscirà il 4 ottobre. Questi taccuini coprono 25 anni di vita dell’attore e sono pieni di riflessioni su argomenti ricchi e vari, come riflessioni sulla politica, sui suoi parenti, recensioni teatrali o opinioni sulla recitazione e sulla rappresentazione di storie.

Abbiamo appreso in particolare che l’attore è stato diagnosticato nel 2005, prima di iniziare le riprese del quinto opus, Harry Potter e l’Ordine della Fenice. Dopo esitazione, l’attore ha deciso di continuare l’avventura. “Finalmente dì di sì ad HP [Harry Potter] 5. La sensazione non è né positiva né negativa. L’argomento vincente è: “Dobbiamo andare fino in fondo. Questa è la nostra storia”. »

Questo ruolo, giocherà fino alla fine. “Me ne rendo conto solo con l’anello e l’abito [de Rogue] interconnessi, succede qualcosa. Essere loquace, sorridente ed estroverso diventa un estraneo per me. Il carattere mi stringe, mi tira. Non va molto bene sul set. Non sono mai stato fuori contatto con una squadra. Fortunatamente, Dan [Radcliffe] Svolge questo ruolo con disinvoltura e fascino. e giovinezza. »

Dal 2007 scopre il destino assegnato al suo personaggio grazie all’ultimo volume scritto da J.K. Rowling. Su questo argomento scrive: “Ho finito di leggere l’ultimo libro
Harry Potter
. Snape muore eroicamente e Potter lo descrive ai suoi figli come uno degli uomini più coraggiosi che abbia mai conosciuto e chiama suo figlio Albus Severus. Fu un vero rito di passaggio. Il piccolo consiglio di Joe Rowling sette anni fa – “Snap I Love Lily” – mi ha dato un’idea che mi fa aspettare. »

Rivela anche la sua opinione sui suoi colleghi. A proposito di Daniel Radcliffe, ha scritto: “Ora è molto concentrato. Serio e concentrato, ma con un senso dell’umorismo. Continuo a non pensare che sia davvero un attore, ma sicuramente farà coming out/produrrà. E ha una tale calma e il gentile sostegno dei suoi genitori. A volte sembra che il comportamento dei tre giovani attori faccia infuriare Alan Rickman. “Questi ragazzi hanno bisogno di una guida. Non conoscono il loro copione e lo stile di Emma [Watson] A volte sembra albanese. Inoltre le cosiddette prove si fanno con un rivestimento francese”, lamenta.

Le riprese sono interconnesse e gli attori crescono. Nel 2008 ha detto: “Pranzo con Daniel Radcliffe. Ieri aveva 12 anni, ora ne ha 19. Quando è successo? È sensibile, intelligente ed eloquente. Possiede un appartamento con tre camere da letto a New York”. Il 29 marzo 2010 si sono concluse le riprese dell’ultimo episodio. “È difficile da credere. Penso che anche Daniel sia rimasto scioccato alla fine”.

READ  Angelina Jolie in coppia con The Weeknd? Un des titres de son nouvel album interpelle...