EVIDENZA

Halloween: voglio una zucca… anzi no

la red - halloween

Oggi in fila al supermercato ho ascoltato una conversazione tra mamme. Oggetto “Permettere o meno ai figli di festeggiare Halloween”, dal quale è nata per circa 10 minuti un botta e risposta sulla scelta del costume o dove festeggiare, segno di un consenso implicito al piccolo fanciullo desideroso di immergersi nella tenebrosa atmosfera della festività anglosassone.

Da qui la mia riflessione. Come inquadrare questa festività quasi forzatamente importata? Festa dal sapore gotico nato sulla scia del più che rivisitato tema di mostri e vampiri o semplice duplicato di Carnevale, ma in versione dark?

A guardarmi intorno alcune vetrine strizzano l’occhio a streghe e zucche intagliate, ma in maniera poco convinta.
Intanto, però, proliferano in tutta Italia eventi a tema, capi modaioli ispirati al genere e viaggi nel segno del brivido.

Provengo da un’altra generazione e Halloween è tutt’al più legato a qualche ricordo di film o serie tv.
Per me è già inquietante quel “Dolcetto o scherzetto?” stile sacrificio o maledizione. Nella versione italiana ancora di più. Una sorta di minaccia per improvvidi che si ritrovano ad aprire la porta di casa a ragazzetti che a malapena sanno cosa dire o fare se non viene dato alcun dolcetto.

Diciamoci la verità. Halloween ancora oggi non riesce a farsi amare del tutto dagli italiani e i più scettici proprio non la mandano giù, ricordando che Halloween, nel nome e nella sostanza, è soprattutto il giorno che precede la festa di Ognissanti. Un momento dedicato al ricordo dei nostri cari defunti e legato altresì ai riti dei nostri nonni e bisnonni di buon auspicio per l’agricoltura, coincidendo con la fine dei lavori agricoli e l’inizio dell’inverno.

L’uno esclude l’altro? L’ironia cozza con la solenne memoria? Ai posteri, come sempre, l’ardua sentenza e a ognuno la facoltà di scegliere ciò che più gli aggrada.

Io, intanto, con la mia zucca ci faccio il risotto.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi