Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ha istigato uno scontro legale tra RTBF contro Sudinfo e RTL-TVI su Benjamin Marichal

Ha poi firmato un patto di non concorrenza, in cambio di un compenso con 4,5 mesi di stipendio, che è durato fino al 22 dicembre 2022. Ma questo non è stato rispettato, secondo RTBF. Nel giugno 2022, il giornalista ha ospitato una capsula video che è stata trasmessa sul sito Sudinfo. I due punti vendita hanno quindi raggiunto un accordo ad agosto con un nuovo accordo in cui si afferma che Benjamin Marechal ha il diritto di produrre e trasmettere capsule su un sito Web, ma è escluso dall’apparire in televisione.

Ma ora, il 19 ottobre, il giornalista è intervenuto al programma RTL-TVI, “I belgi affrontano la crisi: come ne escono?”. L’RTBF ha quindi intrapreso un’azione legale e il 2 novembre il Tribunale di primo grado ha costretto Sudinfo e RTL a onorare l’accordo pena una multa di 25.000 euro per il giornalista e 75.000 euro per SudMedia o RTL Belgium.

Il caso è stato presentato in appello, ma il tribunale si è nuovamente pronunciato a favore dell’RTBF, ritenendo che vi fosse un “serio rischio di grave danno” per i media pubblici. Gli avvocati di Benjamin Maréchal hanno difeso che il loro cliente era intervenuto come ospite esterno su RTL-TVI e che non era stato pagato per questo. Hanno anche difeso “interferenze illecite nella libertà di informazione”. “Se RTL ritiene necessario divulgare informazioni in un programma televisivo lineare, potrà rivolgersi a chiunque non sia il signor Marichal fino al 22 dicembre 2022”, risponde il tribunale nella sentenza che ha confermato la sentenza nel primo caso.