Dicembre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: un giornalista che tiene uno striscione viene multato

Il ministro dell’Energia ceco, il cui Paese include la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea, ha affermato che il nuovo significativo taglio delle forniture di gas annunciato da Gazprom è “un’ulteriore prova” che l’Europa deve “ridurre al più presto la sua dipendenza” dalla Russia . .

Agenzia di stampa francese

ha affermato Josef Sekila, prima di un incontro a Bruxelles con i suoi 27 omologhi per concordare un piano per ridurre il consumo di gas nell’Unione europea.

Gazprom ha annunciato lunedì che ridurrà in modo significativo le consegne di gas russo in Europa attraverso il gasdotto Nord Stream a 33 milioni di metri cubi al giorno mercoledì, citando la necessità di manutenzione delle turbine, quasi il 20% della capacità del gasdotto.

La Commissione Europea aveva proposto la scorsa settimana di tagliare la domanda europea di gas del 15% da agosto, al fine di superare il calo delle forniture russe e superare l’inverno senza gravi disastri. La Russia rappresentava circa il 40% delle importazioni di gas dell’UE nell’ultimo anno.

Il piano di Bruxelles, di cui gli Stati membri discuteranno martedì, prevede che ogni Paese dovrà “fare tutto il possibile” per ridurre i propri consumi di gas tra agosto 2022 e marzo 2023 di almeno il 15% rispetto alla media. degli ultimi cinque anni nello stesso periodo.

READ  Ritornare in un Paese considerato 'un confine, non un ponte'