Settembre 28, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: scoperte camere di tortura quando i villaggi vengono liberati (video)

Le forze ucraine hanno scoperto camere di tortura durante la liberazione dei villaggi occupati dalla Russia.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlGli ucraini stanno guadagnando sempre più terre e allo stesso tempo stanno liberando molti villaggi occupati dai russi. Questi rilasci rivelano l’entità del danno che ha causato. Questa avanzata delle forze ucraine rivela anche i maltrattamenti e le torture che la popolazione locale potrebbe aver subito durante l’occupazione. Diversi media locali hanno rivelato aree di tortura in cui dozzine di ucraini sarebbero stati gravemente maltrattati.

di tortura con scosse elettriche

Nel villaggio di Balaklia, nella regione di Kharkiv, i russi avrebbero trasformato i sotterranei della stazione di polizia in una prigione di tortura. Secondo quanto riferito, circa 40 persone sarebbero state arrestate lì. La Reuters ha trasmesso le immagini di questa camera di tortura. Alle pareti ci sono testi scritti da detenuti. Questi includono le preghiere e rappresentano il numero di giorni di prigionia.

2022-09-13T202035Z_744181067_RC2DGW90H89I_RTRMADP_3_UCRAINA-CRISI-CONTRATTAMENTI
Reuters

La BBC ha anche mostrato filmati della città di Balaklia, che mostrano le camere di tortura. Secondo testimoni oculari, i prigionieri sono stati torturati con scosse elettriche. “I russi si stavano assicurando che tutti sentissero le urla”, ha detto un residente alla televisione britannica.

Civili uccisi

Secondo notizie non confermate da altre parti della regione, civili sono stati uccisi dall’esercito russo. Diversi media hanno riferito che i corpi erano già stati trovati in Balkalia, come in altri villaggi liberati. Il viceministro dell’Interno Johang Jenin ha denunciato 40 casi sospetti nella regione di Kharkiv. “Gli occupanti sono in quest’area da molto tempo e, naturalmente, hanno fatto di tutto per coprire gli effetti dei loro crimini”, ha aggiunto. “Bisogna fare di tutto per ottenere prove”, ha aggiunto il viceministro degli interni.



Di fronte a questi risultati, Mosca ha negato qualsiasi coinvolgimento dei soldati russi nelle uccisioni e ha affermato che le atrocità erano state orchestrate dall’Ucraina.

READ  Il cambiamento climatico, una realtà in California