Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: l’Ue congela 17 miliardi di euro di asset russi

L’Unione Europea ha adottato otto serie di sanzioni contro la Russia dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina otto mesi fa. Questa volta, l’Unione Europea ha bandito 17 miliardi di euro di asset russi.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlIl commissario europeo alla Giustizia Didier Reynders ha dichiarato ai giornali tedeschi Funk Group che l’Unione europea ha congelato 17 miliardi di euro di beni russi nel contesto delle sanzioni contro la Russia e dell’invasione dell’Ucraina. “Finora, i beni di 90 persone sono stati congelati, il che rappresenta oltre 17 miliardi di euro in sette Stati membri, di cui 2,2 miliardi in Germania”.

L’Unione Europea ha adottato otto serie di sanzioni contro la Russia dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina otto mesi fa. “Stiamo valutando cosa possiamo fare di più”, ha aggiunto Reynders.

Funzionari ucraini hanno ripetutamente chiesto l’uso dei beni congelati per ricostruire il loro paese dopo la guerra. Se si tratta di denaro criminale confiscato dall’Unione Europea, è possibile trasferirlo al Fondo di compensazione dell’Ucraina. Tuttavia, questo importo è tutt’altro che sufficiente per finanziare la ricostruzione”.

Congelati anche trecento miliardi di euro dalle riserve della Banca centrale russa. “Penso che sia possibile mantenere questi 300 miliardi di euro come garanzia fino a quando la Russia non contribuirà volontariamente alla ricostruzione dell’Ucraina”, ha aggiunto Reynders.



READ  Un favorito contro l'aborto per la presidenza del Parlamento europeo