Dicembre 4, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: l’intelligence Usa chiarisce le intenzioni di Putin

Il capo dell’intelligence statunitense ha rivelato nuove intenzioni legate alle intenzioni del maestro del Cremlino.

Tempo di lettura: 2 minuti

QuintoVladimir Putin non intende limitare il suo desiderio di occupare da solo la regione ucraina del Donbass, ma vuole portare il conflitto in Transnistria, una regione della Moldova che si separò nel 1990, ha annunciato martedì il capo dell’intelligence statunitense, April Haines.

“Riteniamo che il presidente Putin si stia preparando per un conflitto prolungato in Ucraina, durante il quale intende ancora raggiungere obiettivi oltre il Donbass”, ha detto Haines in un’audizione al Congresso.

Ha aggiunto che l’intelligence statunitense credeva che l’esercito russo volesse “estendere il ponte terrestre (nell’Ucraina meridionale) alla Transdniestria”.

Ha aggiunto che se “le forze russe riusciranno a raggiungere questo obiettivo nei prossimi mesi, non saranno in grado di raggiungere la Transnistria e annettere Odessa senza emettere una decisione di mobilitazione generale”.

E ha avvertito che il presidente russo “è probabile che conterà di indebolire la determinazione di Stati Uniti e Unione Europea quando la scarsità di cibo e l’aumento dei prezzi dell’energia peggioreranno”.



La signora Haines ha aggiunto che le ambizioni di Putin vanno oltre le capacità dell’esercito russo, e questo “potrebbe significare che nei prossimi mesi ci muoveremo su un percorso più imprevedibile e potenzialmente escalation”.

“L’attuale tendenza aumenta le possibilità che il presidente Putin si rivolga a misure più severe, inclusa l’imposizione della legge marziale, un reindirizzamento della produzione industriale o una possibile escalation militare al fine di liberare le risorse necessarie per raggiungere i suoi obiettivi”. Ho continuato.

“Continuiamo a credere che il presidente Putin ordinerà l’uso di armi nucleari solo se vedrà una minaccia esistenziale per lo stato russo o il regime russo”, ha osservato.

Tuttavia, il presidente russo può rivolgersi ad esso “se crede di perdere la guerra in Ucraina e che la NATO sta interferendo o si prepara a intervenire”, ha affermato. Ma anche in questa ipotesi, “probabilmente invierebbe segnali” prima di farlo, ha osservato Avril Haines.

READ  Dieci ore di volo e tutti i suoi risparmi contro un bacio cancellato di 5 secondi: l'incredibile lotta di Agnes per il marito, imprigionato per 36 anni "per niente"