Maggio 21, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: le regioni meridionali e orientali sotto il fuoco dei bombardamenti pesanti (LIVE)

L’attentato a Kiev, il primo da metà aprile, è arrivato dopo che giovedì il capo delle Nazioni Unite si è recato a Bucha e in altri sobborghi di Kiev – teatri di abusi che gli ucraini hanno attribuito alle forze russe – dove ha invitato Mosca a “collaborare” con il Indagine della Corte penale internazionale sui crimini di guerra.

“In serata, il nemico ha sparato su Kiev. Due attacchi al distretto di Shevchenkovsky”, ha detto il sindaco della capitale, Vitali Klitschko, “ai piani inferiori di un condominio”.

Secondo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, “cinque missili” sono caduti sulla città di Kiev. “La dice lunga sul vero atteggiamento della Russia nei confronti delle istituzioni internazionali, sugli sforzi dei leader russi per umiliare le Nazioni Unite e tutto ciò che l’organizzazione rappresenta”, ha commentato Zelensky in un video.

Dieci feriti, Guterres è salvo

I giornalisti dell’AFP hanno visto un incendio che bruciava su un piano dell’edificio mentre il fumo nero si alzava dalle finestre rotte, mentre decine di polizia e soccorritori partecipavano. Secondo i servizi di emergenza, dieci persone sono rimaste ferite dagli attacchi missilistici.

Il portavoce dell’Onu Saviano Abreu, il portavoce dell’Onu Saviano Abreu, hanno rassicurato Guterres dicendo che era “scioccato” ma “sicuro”, esprimendo rammarico che “è successo vicino a dove siamo”, anche se è una “zona di guerra”.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, che ha affermato che i missili lanciati erano missili da crociera, ha definito questo “un atto di barbarie efferato” e ha invitato il capo dell’amministrazione presidenziale, Andrech Yermak, a negare alla Russia il suo veto alle Nazioni Unite. Consiglio di Sicurezza.

READ  de nouveaux indices sul principale sospettato, Christian B!

Poche ore fa, Joe Biden ha ribadito il sostegno del suo Paese all’Ucraina di fronte alle “atrocità e aggressioni” e ha chiesto al Congresso una proroga di 33 miliardi di dollari. Il presidente degli Stati Uniti ha sottolineato che gli Stati Uniti non stavano “attaccando” la Russia, ma “aiutando l’Ucraina a difendersi”.

Giovedì è arrivato in Ucraina, dove si stava recando per la prima volta dall’inizio del conflitto, e il sig. Guterres ha parlato con il sig. Zelensky, lamentando l’incapacità del Consiglio di sicurezza di prevenire e fermare la guerra iniziata il 24 febbraio da Mosca.

risurrezione

Il procuratore generale ucraino Irina Venediktova ha dichiarato in un’intervista al media tedesco Deutsche Welle che durante questi due mesi di invasione, gli investigatori ucraini hanno identificato “più di 8000 casi” di presunti crimini di guerra. I suoi servizi hanno anche annunciato che “dieci soldati della 64a brigata di fucili a motore russa, parte della 35a armata russa”, sono stati incriminati per presunti crimini di guerra a Bucha.

Il 2 aprile i giornalisti dell’AFP hanno scoperto una strada piena di cadaveri di uomini in abiti civili a Bucha. Le Nazioni Unite hanno affermato di aver documentato “50 morti di civili, comprese esecuzioni sommarie”, dopo una missione in questa città il 9 aprile. La Russia ha negato la responsabilità all’inizio di aprile e ha parlato di corpi “numerati”.

Il coordinatore delle Nazioni Unite in Ucraina ha anche annunciato che partirà per l’Ucraina meridionale per prepararsi a un tentativo di evacuazione della città portuale di Mariupol assediata e devastata, che è quasi completamente controllata dalle forze russe.

Le Nazioni Unite stanno facendo “tutto il possibile” per evacuare i civili dall'”apocalisse” in questa città, “una crisi in una crisi”, ha affermato giovedì Guterres, aggiungendo che “migliaia di civili devono salvarsi la vita”. aiuta”.

READ  "L'Ucraina offre une meilleure résistance que ce que que les Russes avaient imaginé": nos expert débriefent la deuxième nuit de combat

A Mariupol, il battaglione Azov ha indicato su Telegram che un ospedale militare situato nel vasto complesso metallurgico dell’Azovstal – dove si erano rintanati combattenti ucraini – è stato bombardato di notte da mercoledì a giovedì. Azov ha detto che la sala operatoria è crollata, i soldati che stavano ricevendo cure lì sono morti e altri sono rimasti feriti.

Lioudmyla Denisova, responsabile per i diritti umani, ha risposto a Telegram: “Chiedo alle organizzazioni internazionali per i diritti umani di rispondere al fatto che la Russia continua a cercare di eliminare anche i difensori di Mariupol che non possono più portare un’arma”. Parlamento.

‘Una situazione molto difficile’

Oltre alla visita del signor Guterres a Kiev, le regioni meridionali e orientali dell’Ucraina – dove si concentrano gli attacchi russi – sono sotto il fuoco di pesanti bombe.

Lo stato maggiore ucraino ha sottolineato che “il nemico sta intensificando la sua offensiva. E gli occupanti stanno effettuando attacchi praticamente in tutte le direzioni”, con un’attività particolarmente intensa nelle regioni di Kharkiv e del Donbas. Secondo lui, l’esercito russo sta cercando di impedire il trasferimento delle truppe ucraine dal nord all’est.

Secondo il governatore di Kharkiv Oleg Senegubov, cinque persone sono state uccise giovedì nel bombardamento della città e della sua regione. Ha sottolineato che le forze russe, cercando di avanzare da Izyum verso “Brazkevka, Duvinki e Velika Komishovakha”, hanno subito “pesanti perdite e sono state costrette a ritirarsi”.

“La situazione è molto difficile nella regione di Lyman, nel Donbass, e l’intera città è sotto assedio”, ha detto all’AFP Andrich Pankov, capo della regione amministrativa di Kramatorsk. Secondo lui, quasi la metà del territorio del comune è occupata da carri armati e colonne russe, provenienti da nord da Izyum, precedentemente catturate.

READ  Coronavirus: ce que disent les derniers chiffres en Belgique

“Non sappiamo quale sarà la situazione domani mattina”, teme Oleksiï Migrine, capo dei servizi di emergenza della regione.

Acquisizione russa di Kherson

A Kherson, l’unica grande città che i russi hanno completamente controllato dall’inizio della loro invasione, l’amministrazione locale russa ha dichiarato giovedì di voler utilizzare il rublo invece della grivna ucraina dal 1 maggio. Lyudmila Denisova ha denunciato “un’annessione e una grave violazione da parte della Russia” della Carta delle Nazioni Unite.

Nel sud, l’AIEA dall’invasione non è riuscita a raggiungere la centrale nucleare di Zaporozhye, che è controllata dai russi. Il direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica Rafael Grossi, di ritorno dall’Ucraina, si è detto “preoccupato”.

Nel frattempo, un consigliere della presidenza ucraina ha lasciato intendere che Kiev potrebbe attaccare obiettivi militari in Russia. “L’Ucraina si difenderà con tutti i mezzi, compresi gli attacchi ai magazzini e alle basi degli assassini russi. Il mondo riconosce questo diritto”, ha scritto Michalo Podolyak su Twitter.