Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: attacchi russi all’Ucraina centrale e al porto di Odessa, cruciale per l’accordo sull’esportazione di grano

“Nove soldati ucraini sono rimasti feriti e un soldato è stato ucciso. Secondo le informazioni preliminari, due guardie sono state uccise in una sottostazione elettrica”, ha detto ai media ucraini Andrei Raikovich, capo della regione di Kirovograd.

Gli attacchi russi sull’Ucraina centrale sono ripresi dopo una pausa nei combattimenti incentrati sul Donbass (est), il cui territorio è ora controllato principalmente dalle forze di Mosca.

In una dichiarazione pubblicata in precedenza sui siti di social network, Raikovich ha affermato che 13 missili da crociera russi lanciati dal mare sono atterrati vicino alla città di Krupivnitsky nella regione di Kirovograd.

“Sono state prese di mira le strutture infrastrutturali (esistenti) al di fuori del centro regionale (la città di Krupivnitsky), in particolare l’aeroporto militare di Kantov e una struttura collegata alle ferrovie ucraine”, ha affermato Rajkovich.

La città di Krupivnitsky prima dell’invasione russa contava circa 220 mila persone. Si trova a circa 300 km a sud della capitale ucraina, Kiev.

Missili russi sul porto di Odessa, cruciali per l’accordo sull’esportazione di grano

I missili russi hanno preso di mira il porto di Odessa nel Mar Nero sabato, ha annunciato l’Ucraina, il giorno dopo che Kiev e Mosca hanno firmato un accordo per consentire la ripresa delle esportazioni di grano ucraine bloccate dalla guerra.

“Il nemico ha attaccato il porto di Odessa con i missili da crociera Kalibr. La difesa antiaerea ha abbattuto due missili”, ha affermato il portavoce dell’amministrazione della regione di Odessa, Sergey Brachuk, in una dichiarazione pubblicata sui social media.