EVIDENZA Politica

Governo, da domani le consultazioni al Quirinale in diretta streaming

Chiuso il capitolo Parlamento, si apre ora quello relativo al Governo. E’ il momento delle consultazioni. Due giorni serrati di incontri (e indiscrezioni) al termine sarà il Presidente Mattarella a decidere sul da farsi.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inizierà il 4 aprile le consultazioni per la formazione del nuovo Governo. Si parte il 4 aprile con gli incontri di rito, tutti in diretta streaming (anche su laRedazione.eu): alle 10:30 Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato. Un’ora dopo e sarà la volta di Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati. Prima di pranzo, salirà al Colle Giorgio Napolitano, presidente emerito, senatore di diritto e a vita.

Pomeriggio all’insegna dei gruppi parlamentari

  • 16:00 Gruppo “Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)” del Senato della Repubblica;
  • 16:45 Gruppo Misto del Senato della Repubblica;
  • 17,30 Gruppo Misto della Camera dei deputati;
  • 18,30 Gruppi “Fratelli d’Italia” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Si riprende la mattina di giovedì 5 aprile con il Partito Democratico

  • 10,00 Gruppi “Partito Democratico” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati;
  • 11,00 Gruppi “Forza Italia – Berlusconi Presidente” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati;
  • 12,00 Gruppi “Lega – Salvini Premier” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati;
  • 16,30 Gruppi “MoVimento 5 Stelle” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Al termine delle consultazioni la “partita” per la formazione del nuovo governo sarà tutta nelle mani del Presidente Mattarella.

I numeri espressi dopo il 4 marzo danno adito a tante ipotesi. Sergio Mattarella potrebbe dara il via ad un secondo giro di consultazioni, forse per chiarire alcune posizioni, forse per trovare una soluzione condivisa. Conseguenza potrebbe essere l’incarico ad un soggetto terzo, nè Salvini nè Di Maio per capirci, ma con un programma politico scritto, condiviso e firmato (esperenza Angela Merkel docet). Soluzione ulteriore, incarico a Matteo Salvini per la formazione di un nuovo governo. Scelta dettata dall’unico nome che, in questo momento, accomuna almeno tre forze politiche in Parlamento: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Ciononostante Salvini e la “sua” coalizione non hanno i numeri per governare. Non potrà contare su Piddì, Movimento e LeU.

Altra scelta di Mattarella, dettata questa volta dalla forza numerica dei 5 Stelle è l’incarico a Luigi Di Maio.

L’onorevole pentastellato dovrà fare del suo meglio per trovare i numeri per governare. Non lo potrà fare con il Partito Demcratico e nemmeno con Forza Italia e Fratelli d’Italia. Il “popolo delle stelle” chiede un governo, ma con chi? Restano sul piatto, i gruppi misti, Lega e “Liberi e Uguali”. Di fatto Di Maio e i suoi dovranno “sporcarsi le mani” e dialogare con Salvini, ad esempio, ma il leader della Lega dovrà chiudere definitivamente l’esperienza centrodestra. Lo farà? Scelte complesse, ma in tutti i casi complesse per avere un nuovo governo. Scelte che potrebbero essere mal comprese dei rispettivi elettori, e si andasse al voto, sarebbero guai. Soluzione? Torniamo al punto di partenza, la soluzione è tutta nella mani del Presidente Mattarella, probabilmente l’incarico ad una personalità che non sia Di Maio o Salvini, potrebbe essere una strada percorribile. Andremo a nuove elezioni o verso un “Governo del Presidente”? Mancano poche ore, i condizionali sono troppi. Attendiamo i fatti, al via le consultazioni, c’è un paese da governare (e tante sedie da riempire).

1 Commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!
  • Incarico al movimento 5 stelle in quanto forza politica più eletta dal popolo.Maggioranza relativa. Ogni altra soluzione è quella di dare la parola all’elettorato con una modifica dell’attuale legge elettorale passando ad un premio di maggioranza a chi ha più preferenza.
    Ogni altra soluzione sarebbe una inutile perdita di tempo e sola atta a creare inciuci.

laRed TV





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi