Agro Nocerino Cronaca

Gori sotto accusa: famiglia di Nocera Inferiore condannata per allaccio abusivo

Gori sotto accusa

Gori sotto accusa a Nocera Inferiore, per il caso di una famiglia condannata dal Tribunale per allaccio abusivo alla rete idrica.

La sezione nocerina di Potere al Popolo mette Gori sotto accusa, per l’incredibile vicenda che ha visto protagonista una famiglia del posto.

Il Tribunale ha condannato il capofamiglia a 4 mesi di reclusione e migliaia di euro di ammenda, commutati in una sanzione pecuniaria di oltre 6mila euro. L’accusa è di aver fatto un allaccio non autorizzato alla rete idrica.

«La famiglia in questione – spiegano dallo sportello legale di Potere al Popolo – aveva regolarmente fatto richiesta di allaccio idrico alla Gori. L’ente ha indicato in un mese i tempi di attivazione della nuova utenza».

Tempi troppo lunghi, considerando che l’acqua è un bene primario e che questa famiglia comprende anche anziani e minori. Da qui la scelta di effettuare un allaccio abusivo.

«La famiglia, composta da anziani e minori, trovatasi in una situazione di estrema necessità e difficoltà, non ha avuto altra alternativa che effettuare un allaccio non autorizzato. Non accettiamo quindi lezioni di legalità dalla Gori – aggiungono gli attivisti -, soprattutto se riguarda il nostro sacrosanto diritto di accesso all’acqua». Annunciata opposizione al decreto penale.

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi