Dicembre 3, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Google investe ancora in Vallonia, cosa attrae il colosso americano?

Google ha formalizzato l’acquisto di un terreno a Farciennes. Il potenziale insediamento di Google su un’ex terra desolata è un messaggio potente e simbolico: ieri l’industria mineraria, oggi una possibilità per il futuro attraverso la tecnologia digitale ”, conferma Natalie Chernyatinsky, Direttore dello sviluppo economico, immobiliare e regionale di IGRETEC, in un comunicato stampa.


►►► Continua a leggere anche per informazioni sull’RTBF: “Google continua a investire in Vallonia: 500 milioni di euro a Saint-Ghislain e un data center a Ecopôle de Farciennes”


Il colosso americano afferma di aver investito circa 2,3 miliardi di euro in Belgio tra il 2007 e il 2020. Parte di questi euro investiti è nel data center di Saint-Ghislain, dove il colosso americano promette di investire altri 500 milioni di euro, e in questa nuova terra vicino a Charleroi . “Siamo orgogliosi di essere stati nel nostro paese d’origine in Belgio per più di dieci anni e abbiamo ancora molti anni buoni da venire qui”, sottolineando Frédéric Descamps, Direttore delle strutture del data center di Google.

Cosa piace di più a Google di noi?

I primi data center erano logicamente situati negli Stati Uniti. E quando Google ha deciso di creare un hub al di fuori dei suoi confini, si è trasferita in Belgio a Saint-Ghislain. Un sito interessante per un gigante informatico. “C’è abbastanza spazio. Il sito è di 70 ettari.”, conferma il direttore delle comunicazioni di Google, Michael Salets. “Siamo ancora interessanti in Vallonia rispetto alle aree che possiamo offrire in termini di sviluppo. Le Fiandre sono più sature della Vallonia in termini di metri quadrati disponibili”, afferma Clarice Ramkers, preside di Agoria Wallonie.

READ  Covid-19 a Perpignan: "L'epidemia torna a tremare, ma sembra che ci si stia dirigendo verso una situazione più cronica"

È anche l’area che ha spinto l’azienda ad investire a Farciennes, dove il sito si estende su 52 ettari. Anche se al momento è solo un investimento per il futuro. Nessuna costruzione è stata ancora pianificata nel comune di Carolo, ma “Siamo in un mondo digitale. Dobbiamo prepararci anche a questo”, segue Google Belgio.

In una zona nota

L’acquisto di una seconda sede nel sud del paese è un buon investimento. L’azienda conosce già la Vallonia e come funziona. “Conoscono molto bene l’ecosistema e il colore. Hanno già esperienza con tutto ciò che viene messo in atto in termini di elettricità, accesso ai corsi d’acqua, L’agoria Vallonia è considerata. Richiede permessi speciali e collegamenti speciali. Pertanto, è interessante rimanere nel territorio vallone. ”


►►► Leggi anche: Google in Vallonia, investimento enorme, ma ritorno limitato in termini di occupazione


La Sambre passa nell’entità Farciennes ed è anche ciò che ha spinto Google a puntare sul terreno. A Mons, vicino al canale “E’ consentito raffreddare gli impianti”, identifica Michael Salitz.

Nota inoltre che il Belgio ha una vasta copertura di rete, essenziale per questo tipo di sito e che devi aver giocato in bilico. D’altra parte, Google afferma che la sua incorporazione in Belgio non è legata a ragioni fiscali.

Informazioni sulla newsletter

Ricevi le principali notizie ogni mattina.