Maggio 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli insegnanti “stufi” appaiono a Bruxelles il 10 febbraio

“Due anni fa, il mondo politico ci diceva che gli insegnanti erano essenziali, ma ora lo stanno dimostrando!”, afferma Roland Lahaye, CSC-Teaching.

Tempo di lettura: 2 minuti

ilI sindacati degli insegnanti hanno deciso come fronte comune di tenere una manifestazione davanti alla sede del governo sindacale il 10 febbraio per consentire al mondo degli insegnanti di esprimere la loro “noia pubblica”.

“Due anni fa, il mondo politico ci diceva che gli insegnanti erano essenziali, ma ora lo stanno dimostrando!”, afferma Roland Lahaye, CSC-Teaching.

Questa azione sindacale non ha un’origine univoca, ma è guidata da molte ragioni: gli sforzi biennali richiesti agli insegnanti di fronte alla crisi sanitaria, le trattative di settore con il governo e le autorità organizzatrici “born to peanuts”, l’attuazione del nucleo comune, il fascicolo di sostegno agli studenti e il “Ministro Désir che aggiunge uno strato con una riforma delle melodie scolastiche!”, colpisce Christian Syndicate. “Per la facoltà, diventa davvero indigeribile. Soprattutto perché al momento ha altro pesce da friggere”, aggiunge il signor Hague.

Il raduno è già in programma per il 10 febbraio davanti al Palazzo del Governo alle ore 11. Tuttavia, questo non è un invito ufficiale allo sciopero, ma gli insegnanti che partecipano a questa misura saranno coperti dalla loro organizzazione sindacale. Sono stati invitati a partecipare anche i membri dell’amministrazione e del personale della scuola.

READ  Quelle est la facture des test PCR pour la sécurité sociale ?