Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Già Crazy Night agli US Open: un ritardo per una leggenda, due titoli preferiti lungo la strada, un figlio prodigio di ex gloria

Tsitsipas è ancora allergico a New York

Di certo, il greco Stefanos Tsitsipas non è un fan di Flushing Meadows, l’unico major che non ha visto nella seconda settimana. Il quarto seme è stato eliminato in quattro set 6-0, 6-1, 3-6, 7-5 da Daniel Gallan. In un Grande Slam, Tsitsipas non è stato in grado di farlo dalla finale del Roland Garros nel 2021. Lo stadio di Louis Armstrong sembrava troppo grande per coloro che hanno perso 6-0, 6-1 in meno di un’ora di gioco. Ha chiamato due volte il suo fisioterapista per manipolare il suo braccio destro. I suoi abbonati al gioco erano assenti. Mentalmente, ha cercato di ribaltare la partita, ma i suoi 57 falli facili erano troppo pesanti. Galan è stato solido per finire una partita tesa nel quarto set. Il colombiano ha firmato il traguardo più bello della sua carriera.

Fritz diretto dal numero 303 del mondo e figlio di Tracy Austin!

© belga

Contemporaneamente a Tsitsipas, gli US Open hanno mangiato un altro grande giocatore. Gli Stati Uniti si aspettavano molto da Taylor Fritz che ha vinto l’Indian Wells Masters 1000. Fritz, testa di serie n. 10, ha cavalcato le onde su un’onda dolce ad agosto. È stato persino citato tra i buoni giocatori da seguire. L’americano ha perso al primo turno contro il connazionale Brandon Holt 6-7, 7-6, 6-3, 6-4. Holt è stato davvero inaspettato a una festa del genere, è l’unico 303esimo giocatore al mondo! Ha ottenuto un pass per il college ai playoff. Sulle tribune, la stella irradiava felicità. Tracy Austin, sua madre. La madre di Holt ha vinto due volte gli US Open. Il figlio ha fatto il primo passo…

READ  Rafael Nadal preoccupato per il sinistro, le qualifiche ai Miami Heat e il fusto al Giro: novità sul tabellone

Serena, non è ancora la fine

Serena Williams avrebbe dovuto essere all’Earth Ashe Stadium. L’atmosfera era indescrivibile. Gli organizzatori avevano segnalato il colpo. Ma Serena decise che non era ancora il suo giorno. Alla fine ha preso in giro il divertimento sconfiggendo Danka Kovinic 6-3, 6-3 alla fine della partita mentre continuava a guadagnare forza. Questo primo round non è stato l’ultimo. Anche il Montenegro è stato teso, dato che Kovinic ha saltato il primo tempo con un punteggio di 3-2, che sembrava l’inizio della vittoria di Serena.

Il 41enne, che è solo al 413° posto al mondo, affronterà il numero due del mondo Anett Kontaveit. Se ci riesci, potresti sognare un po’ più in grande. “Questo è il mio ultimo torneo?” Serena ha detto: “Lo terrò un po’ sul vago perché non si sa mai.” “Il benvenuto che ho ricevuto è stato davvero fantastico. Era così forte che potevo sentirlo nel mio petto. È stata una sensazione incredibile che non dimenticherò mai. significa molto per me. Quando sono entrato allo stadio, ho pensato: “Davvero? È reale? E allo stesso tempo, ho ancora una partita da giocare. Volevo essere all’altezza di quel benvenuto.

Wawrinka è stanco e vicino alla fine

Stan Wawrinka ha ottenuto grandi risultati nel corso della sua carriera, ma lo svizzero non ce la fa più. Si è ritirato dopo aver perso il secondo set 6-4 7-6 contro Corentin Mutit. “Sto arrivando alla fine, questo è certo. Sono infortunato da più di un anno. Mi ci è voluto molto tempo per tornare, sia fisicamente che nel tennis. Ma amo ancora il tennis e voglio essere un po’ più competitivo prima di smettere”.

READ  Esenzione medica di Djokovic agli Australian Open: il presidente del torneo esorta il serbo a chiarire

Tim ha resistito, ma è uscito

Dominic Thiem è stato eliminato in quattro set da Pablo Carreno Busta. Ma si aggrappa ancora ai suoi sogni. “C’è sempre una luce alla fine del tunnel”, ha detto, “anche quando pensi che non sia lì.”

La bella storia di Grenier

Hugo Grenier si è qualificato per il secondo turno degli US Open battendo Thomas Echevery 4-6, 6-2, 6-3, 6-4. La storia è bella perché lunedì mattina non sapeva ancora se sarebbe riuscito ad arrivare in tribunale. Eliminato dai playoff, ha approfittato dell’affare Andugar. È stato anche lo spagnolo a dargli la “buona” notizia. La storia diventa ancora più bella quando sappiamo che ha già vissuto la stessa situazione a Wimbledon. Al secondo turno affronterà Matteo Berrettini.

Sensazione per le donne: Halep sul tappeto

Tuttavia, il classificatore numero 7 era ben preparato. Simona Halep avrebbe dovuto arrivare alla fine della seconda settimana, ma non è sopravvissuta al primo giorno. Il rumeno ha perso contro l’ucraina Daria Snegur 6-2, 0-6, 6-4. Il vincitore di Toronto, ex numero 1, ha giocato sulle montagne russe. Si è ripresa dalle ferite alla spalla e alla coscia e ha mostrato limitazioni fisiche nel terzo gruppo.

Zaniewska brilla a New York

Sul campo n. 11, Zanveska, 97° al mondo, ha battuto l’americano Coco Vandeweghe, 121° al mondo, 6-1, 7-5. L’incontro è durato un’ora e 31 minuti. Zaniewska è partita alla grande contro di lei vincendo le sue prime tre partite. Sul 4-1, il belga N.3 ha firmato un secondo break prima di vincere il primo set 6-1. Nel secondo set i trade-off sono più equilibrati e Zanevisca ha dovuto salvare due punti nel decimo game. Il giocatore ucraino Origin, belga naturalizzato nel 2016, si è poi preso una pausa all’undicesimo inning prima di vincere il set e il match by step. Al secondo turno affronterà la 18a testa di serie Kudermetova.

READ  Mondial 2022: Infantino repêche l'Italie!

Numero 39

Ons Jabeur attende con impazienza ai Grandi Slam. Agli US Open, ha quasi sfondato la porta al primo round. Il tunisino è uscito indenne da Madison Pringle (7-5, 6-2) ma ha commesso 39 errori non forzati.

Frase

Caroline Garcia è una delle ragazze calde di questa estate. La francese ha trovato il gioco che l’ha portata al quarto posto mondiale nel 2018. Da allora ha vissuto delusioni fino a questa estate. Ha vinto le sue ultime 9 partite, tra l’altro, il titolo a Cincinnati. Questo è bastato per metterlo tra i candidati.

“Ovviamente vincere un campionato importante è stato uno dei miei obiettivi da quando ho iniziato nel paddock. Lavoro ogni giorno per vedere se riesco a raggiungerlo. È un obiettivo difficile ma motivante”.

Gesto insolito della notte

Kyrgios figlio di pipistrello pote Kokkinakis

Già Crazy Night agli US Open: un ritardo per una leggenda, due titoli preferiti lungo la strada, un figlio prodigio di ex gloria
© Twitter

Nick Kyrgios ha concluso la serata colpendo il suo amico Tanase Kokinakis in tre set

Intanto Djokovic…

Novak Djokovic, che dovrebbe partecipare alla Laver Cup (22 settembre a Londra), ha confermato la sua partecipazione all’ATP 250 Championship di Tel Aviv il prossimo 26 settembre. Non suona in Israele da 16 anni.