Agro Nocerino EVIDENZA Politica

Fratelli d’Italia Nocera Superiore: interrogazione su Polizia Locale e manutenzione

Fratelli d'Italia Nocera Superiore

Il Gruppo Consiliare Fratelli d’Italia Nocera Superiore chiede conto al sindaco sulle carenze in organico di agenti e operai comunali.

Questione sicurezza e manutenzione sul territorio cittadino. Il gruppo consiliare Fratelli d’Italia Nocera Superiore ha presentato un’interrogazione a risposta scritta e orale sulle carenze di organico nel corpo di Polizia Locale e nel settore manutezione.

A sollevare il problema i consiglieri Giuseppe Fabbricatore, Franco Pagano e Carmine Amato. Sottolineano innanzitutto il ridimensionamento di oltre il 50% nella pianta organica, rispetto alle normative vigenti inerenti la dotazione minima obbligatoria. In particolare – si legge nella nota – la Legge Regionale n.12 del 13 Giugno 2003 prevede 30 unità per Comuni come Nocera Superiore.

L’organico invece è composto da un comandante, un vice, undici agenti full-time e due agenti part-time con contratto da 18 ore settimanali. Un totale di quindici addetti, dunque, tra i quali ce ne sono cinque che hanno limitazioni all’impiego in servizi esterni di vigilanza.

Un numero troppo esiguo, sottolineano i consiglieri di Fratelli d’Italia, tenendo anche conto che due delle dieci unità in servizio esterno sono presenti per soli tre giorni a settimana.

Pochi addetti in servizio al settore Manutenzione

Il gruppo consiliare ha sollevato dubbi anche sul numero di addetti alla manutenzione a disposizione dell’assessorato competente. Un organico sottodimensionato – scrivono Fabbricatore, Pagano e Amato -, rispetto alle reali esigenze della città.

Anche l’ex assessore Anna Battipaglia, nel corso della conferenza stampa successiva alla sua destituzione dall’incarico, sollevò lo stesso problema. Affermò di avere a disposizione pochi operai, costretti pure a lavorare oltre le competenze delle rispettive categorie.

Le rimostranze del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia – continua la nota – fanno da megafono alle «esigenze che quotidianamente vengono segnalate, anche attraverso i social network, da solerti cittadini che chiedono interventi per risolvere situazioni di disagio».

Aggiungi un commento

Cosa aspetti? Dicci la tua!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi