Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Verstappen si è inchinato davanti al “mito” Perez: senza di lui avrei perso il titolo

Sergio Perez, come l’ungherese Fernando Alonso, ha brillato ad Abu Dhabi tenendo in pista Lewis Hamilton. E così Checo ha permesso a Max Verstappen (che ha segnato in 10 secondi) di rientrare nell’ammiraglia Mercedes.

Alla radio e in onda, Max Verstappen ha chiamato “Leggenda” Il suo collega che ha giustificato il suo rinnovo per il prossimo anno!

Più cool, l’olandese ha anche attribuito il suo vantaggio per il titolo (soprattutto?) alla difesa del suo compagno di squadra che gli ha permesso di fare una splendida rimonta nella partita, a metà partita.

“Sì, penso che senza Chico non mi siederei qui ora, perché allora (Lewis Hamilton e Mercedes) avevano un margine di sicurezza per fermarsi dietro una safety car, e tutto il resto, quindi Checo guida decisamente in modo fantastico”.

Sergio Perez è il miglior compagno di squadra del suo Max Verstappen nella sua carriera? Come si comporta con il messicano?

“Quando abbiamo iniziato a lavorare insieme è sempre stato difficile sapere esattamente come sarebbe stato, ma molto presto… Checo è semplicemente un essere umano straordinario, non solo per lavorare in F1, ma anche una persona molto simpatica, una vera padre di famiglia, e sì, ho passato molti bei momenti con lui e puoi vedere che lo pensa davvero.

È molto raro avere un compagno di squadra come questo e oggi ha dimostrato ancora una volta di essere un giocatore di squadra e spero davvero che possiamo continuare a farlo per molto tempo”.

Verstappen ha un’idea per la Honda

Insieme a Sergio Perez, Max Verstappen ovviamente si è congratulato con il suo team Red Bull, così come con il produttore di motori, Honda, che ha lasciato la F1 con il titolo piloti (ma non i costruttori).

READ  Affrontare Gibilterra non ti porta nulla...

“Sì, è fantastico lavorare con una squadra come questa e con la Honda, sai, è stata anche la loro ultima gara con noi. È stata una corsa fantastica insieme ed è quello per cui abbiamo sempre lavorato e sperato, e che fine per loro il modo in cui si è rivelato pazzo, sono così felice.” Anche per loro”.

Non è una vera delusione aver vinto solo uno dei titoli in palio, soprattutto per Red Bull e Honda? O il titolo piloti vince tutto?

“Anche quando parli con la squadra, volevano davvero che vincessi questo campionato, ma per tutta la stagione non siamo stati i più veloci. Quindi è naturale che tu non vinca il campionato a squadre”.

“Ma abbiamo dato il massimo, sai, non possiamo essere delusi da nulla perché abbiamo davvero massimizzato molti dei nostri risultati. Come ho detto, abbiamo dato il massimo e ovviamente non abbiamo vinto il campionato a squadre , ma abbiamo vinto il campionato piloti. .”