Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Leclerc Elkann Ferrari è il favorito per i titoli di Formula 1?

Questa mattina il Team Principal Ferrari John Elkann ha confermato il suo supporto a Mattia Binotto e ai suoi uomini. Il manager ha sicuramente chiamato la Ferrari “Maturo” Per eliminare molti bug e problemi quest’anno.

Ma Elkann ha detto anche questa frase: “Penso che prima del 2026 la Ferrari vincerà di nuovo il titolo costruttori e piloti con Charles Leclerc primo”..

È questo un modo ovvio per mettere il Monaco al primo posto della Scuderia? Come interpreta Mattia Binotto queste osservazioni?

“No, non significa questo. Penso che quello che ha detto il nostro capo se si guarda alla stagione in corso, Charles era in media più veloce di Carlos ed è stato il primo per la maggior parte del tempo, ma l’ambizione dei piloti, l’ambizione finale è quella di vincere il campionato per entrambi e penso che Carlos sia un buon pilota”.

“Ha dimostrato di esserlo l’anno scorso, nelle passate stagioni, e anche in questa stagione ha dimostrato di essere molto bravo. Domenica ha segnato molti punti ed è anche veloce, quindi penso che sia giusto come squadra dare loro le stesse possibilità “, sicuramente all’inizio della stagione e per tutta la stagione. Se chiama. Necessità, possiamo nominare il n. 1, la persona con più possibilità di vincere il titolo. “

Elkann ha chiaramente sottolineato i tanti errori della Ferrari, proprio come fanno i piloti dopo le gare in cui le cose vanno male per loro… cosa che è successa parecchio negli ultimi tempi. Come affronta Binotto la loro frustrazione? Come possono fidarsi che questi errori non si ripetano e che la Ferrari avanzerà?

READ  Costante e prepotente, Alexander Zverev eclissa Novak Djokovic

“Nella misura in cui i piloti fanno parte del progetto, perché non sono estranei, sono coinvolti nell’intero processo di miglioramento, partecipano alle nostre discussioni, partecipano alla nostra revisione post gara e partecipano in tempo reale durante il weekend di gara, qualunque cosa facciamo riguardo alle strategie”.

“Stanno partecipando alle discussioni che abbiamo avuto domenica mattina, e anche durante la gara stessa. Ne fanno parte e sono anche dei campioni, quindi non si tratta di rassicurarli, ma di tenerli impegnati, fare in modo che la squadra possa migliorare, dando loro tutto il supporto per farlo e mantenendo la nostra fiducia in quello che stiamo facendo perché, ancora una volta, se guardi a dove eravamo nel 2021, a dove siamo oggi, la squadra ha fatto molti progressi e non ci sono motivo per cui non possono fare di più in futuro”.