Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Leclerc conquista il primo posto a Singapore, mentre Verstappen è solo ottavo

Dopo due anni di assenza dal calendario della F1, torna il Gran Premio di Singapore. Marina Bay è stata teatro di Ci sono molte voci sul superamento del tetto del budgetma questo sabato sera al City-Stato è stata fissata una sede per la competizione e le qualificazioni del fine settimana.

Mercedes F1 e Ferrari hanno dominato le tre sessioni libere, anche se l’ultima sessione sotto la pioggia ha visto unirsi alla mischia anche Max Verstappen. Per le qualifiche non piove più, quindi questa sessione inizia con la pista bagnata.

Di fronte a un inizio di fine settimana difficile alla Red Bull e a una Mercedes W13 non ancora del tutto sviluppata, Charles Leclerc sembra essere il favorito per questi turni di qualificazione, ma nel corso della stagione abbiamo avuto diverse sorprese.

Il rifacimento dell’asfalto è chiaramente una delle grandi sfide per i conducenti, soprattutto perché i sedili delle monoposto 2022 sono particolarmente rigidi in termini di sospensioni. Il rischio di errore è anche una delle caratteristiche di una pista che perdona poche deviazioni.

Q1 – 18 minuti

I piloti sono partiti con gomme intermedie perché la pista era ancora bagnata. Lando Norris ha detto alla radio che era troppo presto per indossare le toppe e i piloti Mercedes F1 sono stati i primi ad andare a fissare un appuntamento.

Lewis Hamilton ha fatto segnare 1’56″937, e George Russell era a 0″162. Yuki Tsunoda e Pierre Gasly erano posizionati a più di due secondi di distanza. Esteban Ocon è arrivato terzo e Russell è migliorato a 1’55,842.

Carlos Sainz era quarto e Lance Stroll terzo. Charles Leclerc ha preso il comando a 1’55″054, Max Verstappen è migliorato ma è stato fermato sulle sue tracce da un leggero fuoripista di Mick Schumacher.

Sergio Perez si è messo tra la Mercedes e Leclerc è andato in testacoda. Sainz è salito al secondo posto, Hamilton al primo posto con il tempo di 1:54.689, mentre Lando Norris è arrivato sesto e Verstappen è arrivato primo con il tempo di 1:54.395.

7 minuti dopo la fine della sessione, l’olandese ha confermato nel suo box che era impossibile prendere le gomme slick. Pierre Gasly è entrato nella top 10, così come Esteban Ocon, e Stroll è migliorato fino al quinto posto.

READ  Il giocatore di basket americano Adrian Payne, ex campione di Francia, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco

Leclerc ha riguadagnato il comando con il tempo di 1:54.222, i piloti Alfa Romeo sono migliorati, Valtteri Bottas ha concluso 13° e Juanio Zhou ottavo in condizioni difficili per il rookie.

Perez è stato trattenuto da Verstappen, che ha commesso un errore, anche Alex Albon è andato in testacoda e gli errori di guida si sono moltiplicati su una pista difficile da capire. I piloti della Haas F1 hanno effettuato il primo giro importante 3 minuti dopo la fine della sessione. Kevin Magnussen era sesto e Mick Schumacher decimo.

Tutti i piloti erano in pista per evitare l’eliminazione, su una pista in rapido miglioramento. Albon è passato solo al 16°, Tsunoda all’8°, Gasly all’11° e Vettel all’11°.

Stroll ha commesso un errore, Ricciardo è migliorato ma solo 16°, e Ocon non è riuscito a migliorare nell’ultimo giro per un problema ai freni. Schumacher è salito al 14° posto.

Bottas, Ricardo, Ocon, Albon e Latifi sono stati esclusi.

Q2 – 15 minuti

La pista non era ancora asciutta all’inizio del secondo quarto, ma Leclerc ha chiarito “si asciuga velocemente”. I piloti Ferrari sono stati tra i primi a stabilire un punto di riferimento all’inizio della seconda parte del percorso.

Il record di Gasly è 1’54.368, sconfitto da Norris a 1’53.995. Alonso è arrivato secondo e Sainz solo sesto. Leclerc, invece, era in testa con il tempo di 1:52.343, mentre Hamilton è arrivato secondo, davanti a Norris.

I piloti della Red Bull sono scesi in pista con Vettel che si è portato al settimo posto. Verstappen non è riuscito a finire secondo con tre decimi dietro Leclerc e Perez è arrivato terzo con il miglior tempo. Sainz è migliorato al quarto posto.

I piloti non stavano migliorando e Leclerc ha chiesto di tornare per i posti. La Ferrari gli ha fornito nuovi media, poiché la Scuderia ha ritenuto poco saggio installarli. Zhou è avanzato ma solo al 13° posto, ed è stato Vettel a scommettere sull’installazione della gomma liscia. Stroll ha fatto lo stesso su un’altra Aston Martin.

READ  Rafael Nadal preoccupato per il sinistro, le qualifiche ai Miami Heat e il fusto al Giro: novità sul tabellone

Hamilton è avanzato al secondo posto e Russell si è stabilito al settimo posto. La grande scommessa non ha funzionato con l’Aston Martin, eliminando di fatto Vettel poiché è stato respinto all’11 ° posto dopo che Russell è migliorato.

Tutti i piloti temporaneamente squalificati hanno cercato di salvarsi, ma Cho ha chiarito che non aveva presa. Tsunoda ha ottenuto il sesto tempo con le gomme intermedie, mentre Magnussen si è classificato ottavo. Norris è salito al settimo posto e Schumacher non è stato migliore del tredicesimo.

Anche Gasly stava facendo un giro veloce ed è risalito al sesto posto, perdendo contro Alonso al quinto. Stroll non è avanzato di posizione e non è rientrato nella top 10. Russell non è riuscito ad avanzare e non ha raggiunto la Q3 per 6 millisecondi.

Sono stati esclusi Russell, Stroll, Schumacher, Vettel e Cho.

Q3 – 12 minuti

Leclerc è stato dotato di pneumatici intermedi per questo terzo trimestre e ha detto alla sua squadra che voleva adattarsi ai punti, cosa che hanno fatto anche gli altri piloti ad eccezione di Tsunoda e Magnussen.

Verstappen ha fatto segnare un tempo di 1’56″940, è stato praticamente battuto da Tsunoda e dalle sue gomme intermedie a 1’55″170! Norris e Alonso si posizionano dietro a Leclerc, che supera Verstappen, e Magnussen sbaglia. Hamilton ha invece preso la colonna provvisoria con le sue gomme morbide a 1’53″082.

Verstappen è arrivato secondo, ma è stato sconfitto da Leclerc, Alonso ha preso il primo posto con il tempo di 1’52.520 e Hamilton lo ha sconfitto immediatamente in 1’51.019. Verstappen è passato al secondo posto senza commettere due errori, mentre Gasly è andato in testacoda.

Perez è salito al terzo posto e Sainz è salito al quinto, dietro a Leclerc. Magnussen è salito a un ottavo provvisorio, ancora dietro il 3.7 di Hamilton.

Alonso ha recuperato la pole provvisoria, ma Leclerc ha ottenuto chiaramente il miglior tempo a 1’49” 412. Verstappen ha migliorato il suo tempo ma ha facilitato la meta un’ultima volta.

Sainz è arrivato secondo e Perez è migliorato tra i due. Alonso è tornato quarto, Hamilton è salito al terzo e Verstappen ha dovuto interrompere il suo giro per entrare con il suo miglioramento, sicuramente perché ha finito il gas mentre ha fatto un giro in più alla fine della sessione.

READ  F1: già trovato il successore di Hamilton? risposta mercedes

Quindi Leclerc dividerà la prima fila con Perez, davanti a Hamilton e Sainz. Alonso e Norris saranno in terza fila, davanti a Gasly e Verstappen, poi Magnussen e Tsunoda.

POS. pilota Frasi Tempo Q1 temperatura Q2 Tempo Q3
01 Charles Leclerc Ferrari F1-75 1:54.129 1: 52.343 1: 49.412
02 Sergio Perez Red Bull RBPT RB18 1:54.404 1: 52.818 1: 49.434
03 Lewis Hamilton Mercedes W13 1: 53.161 1: 52.691 1: 49.466
04 Carlos Sainz Ferrari F1-75 1: 54.559 1: 53.219 1: 49.583
05 Fernando Alonso Alpine Renault A522 1: 55.360 1: 53.127 1: 49.966
06 Lando Norris McLaren Mercedes MCL36 1: 55.914 1: 53.942 1: 50.584
07 Pierre Gasly AlphaTauri RBPT AT03 1: 55.606 1: 53.546 1: 51.211
08 Max Verstappen Red Bull RBPT RB18 1: 53.057 1: 52.723 1: 51.395
09 Kevin Magnussen Haas Ferrari VF-22 1: 55.103 1: 54.006 1: 51.573
10 Yuki Tsunoda AlphaTauri RBPT AT03 1: 55.314 1: 53.848 1: 51.983
—————- ————— ——— ——— ———
11 Giorgio Russel Mercedes W13 1: 54.633 1: 54.012
12 L’uscita di Lancia Aston Martin Mercedes AMR22 1: 55.629 1: 54.211
13 Mick Schumacher Haas Ferrari VF-22 1: 55.736 1: 54.370
14 Sebastian Vettel Aston Martin Mercedes AMR22 1: 55.602 1: 54.380
15 Guanyu Zhou Alfa Romeo Ferrari C42 1: 55.375 1: 55.518
—————- ————— ——— ——— ———
16 Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari C42 1: 56.083
17 Daniele Ricciardo McLaren Mercedes MCL36 1: 56.226
18 Stefano Ocon Alpine Renault A522 1: 56.337
19 Alessandro Albon Williams Mercedes FW 44 1: 56.985
20 Nicola Latifi Williams Mercedes FW 44 1: 57.532