Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | La Red Bull fornisce alcune spiegazioni sul DRS di Verstappen

Il dottor Helmut Marko ha fornito alcune informazioni sui problemi DRS che Max Verstappen ha dovuto affrontare durante le qualifiche e le gare del Gran Premio di Spagna.

Verstappen ha perso il veloce vantaggio dell’ultimo giro nelle qualifiche sul circuito di Barcellona quando il flap dell’ala posteriore non si è aperto, lasciando Charles Leclerc disinteressato alla pole.

Dopo le riparazioni notturne, il meccanico della Red Bull è stato richiamato al lavoro poco prima della gara per effettuare i controlli finali.

Tuttavia, nonostante i loro sforzi, il DRS ha continuato a operare sporadicamente durante la gara e ha costato tempo prezioso a Verstappen nella sua lotta contro George Russell. Fortunatamente per l’olandese, la vittoria era finalmente arrivata alla fine della strada.

“Siamo più che contenti di questo duo, perché abbiamo affrontato grandi difficoltà”, Il consulente della Red Bull Racing ammette.

“Spesso il DRS non si apriva, ma a volte lo faceva. Ci ha costretto a passare dalla doppia stazione originale a tre fermate perché non potevamo superare Russell. Abbiamo anche avuto problemi di temperatura del motore, ma quando siamo riusciti a guidare senza nessuno davanti, avevamo la macchina più veloce in griglia”.

Marko ha confermato che il problema meccanico con il DRS era proprio come abbiamo visto nella sessione di qualifiche.

“Finché Max guidava sul marciapiede, il DRS non si apriva. Poi si arrabbiava ea volte premeva molto il pulsante del DRS, spegnendolo”.

“Dovevamo risolvere il problema da soli e pensavamo di averlo risolto dopo le modifiche apportate dopo le qualifiche, ma a quanto pare no. In effetti, Max e Sergio non avevano lo stesso sistema e il Max era più nuovo e leggero. C’è qualche calibrazione da fare, ma dobbiamo anche capire perché le vibrazioni hanno interferito con il processo, era molto sensibile.

READ  Le gros salaire de Vahid Halilhodzic fait réagir le parlement

Perché questa differenza tra le due vetture?

“A questo ritmo di sviluppo, all’inizio non puoi mai costruire tutto per due auto”, Marco risponde.

“Quando hai molto peso, inizi ad alleggerire le parti e hai raggiunto il massimo. Quindi le parti si piegano o non hanno più quella rigidità. Quindi è una linea sottile su cui camminare”.

“Saremo più sicuri per la prossima gara di Monaco. Due chili in più o in meno non faranno la differenza lì”.