Dicembre 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | La McLaren F1 accusa la Red Bull di barare in una lettera alla FIA

Il CEO della McLaren Zak Brown ha inviato una lettera alla FIA chiedendo una sanzione più severa di una multa per i team che superano il budget cap della Formula 1.

La FIA ha esaminato la spesa di tutte le squadre negli ultimi mesi e ha recentemente confermato di aver riscontrato che Red Bull e Aston Martin hanno violato il limite di $ 145 milioni dello scorso anno.

Mentre le prime voci sostenevano che la squadra austriaca avesse speso più del cinque per cento per il budget – il che sarebbe una grave violazione – è stato confermato come minore.

Ciò significa che non hanno speso più di 152,25 milioni di dollari, ma poco dopo la condanna della squadra di Christian Horner, hanno rilasciato una dichiarazione in cui negano qualsiasi violazione delle regole finanziarie.

Nel frattempo, l’Aston Martin F1 è stata dichiarata colpevole di una violazione procedurale e il team non ha ancora rilasciato un commento pubblico sui risultati. La FIA non ha specificato esattamente cosa fosse colpevole o le possibili sanzioni per l’Aston Martin.

Il Consiglio sta attualmente prendendo una decisione sulla sanzione appropriata per entrambe le squadre, tenendo conto di eventuali fattori attenuanti, ma non è stato fissato un calendario per la decisione.

Dal 20 al 25% in più di aggiornamenti?

Va notato che Brown non ha fatto riferimento a nessuno dei due gruppi nella sua lettera. Tuttavia, le parole scelte sono fuori dubbio e gli americani lasciano intendere che la Red Bull è riuscita a ottenerlo “grande vantaggio” dopo la loro presunta trasgressione.

“La violazione del tetto di spesa, e possibilmente la violazione delle procedure, costituisce una frode in quanto fornisce un vantaggio significativo rispetto alle normative tecniche, sportive e finanziarie”, Brown ha scritto in una lettera rivelata dalla BBC.

READ  Formula 1 | Sainz è sorpreso di aver fermato Perez alla fine della gara di Miami

“La FIA ha avuto un processo molto approfondito, collaborativo e aperto. Abbiamo avuto a che fare con una prova lunga un anno (nel 2020), con ampie opportunità di ottenere chiarimenti se qualche dettaglio non è chiaro. Quindi, non c’è motivo per la squadra ora pensa di essere sorpreso (Red Bull) .

“Alla fine della giornata, qualsiasi squadra che ha speso troppo ha guadagnato un vantaggio ingiusto sia nello sviluppo della vettura di quest’anno che nel prossimo anno”.

“Non crediamo che una sanzione pecuniaria in sé e per sé sarebbe una sanzione adeguata per una violazione delle spese o una grave violazione della procedura. In questi casi dovrebbe esserci una sanzione chiaramente sportiva, come definita dalla FIA”.

“Stiamo proponendo che l’infrazione venga sanzionata con un tetto massimo ai costi per la squadra entro un anno dalla decisione e che la sanzione sia uguale allo sconfinamento più una multa aggiuntiva: il superamento di $ 2 milioni nel 2021, fissato nel 2022, comporterà un Detrazione di 4 milioni di dollari nel 2023. .”

“Per contesto, i 2 milioni di dollari rappresentano un aumento del 25-50% dei potenziali sviluppi rispetto al budget di sviluppo annuale e quindi forniscono un vantaggio significativo e duraturo”.

“Inoltre, riteniamo che dovrebbero essere imposte anche sanzioni sportive per spese eccessive con una riduzione del 20% dei CFD e del tempo in galleria del vento. Queste sanzioni dovrebbero essere applicate l’anno successivo, per mitigare l’ingiusto vantaggio di cui la squadra continuerà e continuerà a beneficiare da.”

Modifica della regola suggerita

Brown sta proponendo modifiche alle regole per affrontare quelle che vede come debolezze esposte dal processo di gestione del limite di costo nella sua prima stagione.

READ  Formula 1 | Krack difende Vettel e veut comprendre ses erreurs a Melbourne

“Per evitare che le squadre si accumulino e traggano vantaggio dall’effetto moltiplicatore di più sorpassi minori, suggeriamo che il secondo sorpasso minore sia automaticamente considerato un sorpasso importante”.

“Infine, guardando alle finanze, la soglia del 5% per le spese minori sembra troppo grande. Suggeriamo che il limite inferiore, 2,5%, sia più appropriato”.

Brown chiarisce che crede che la FIA dovrebbe pubblicare i dettagli delle infrazioni il più rapidamente possibile.

“È fondamentale che il cost cap rimanga regolato in modo molto trasparente, sia per quanto riguarda i dettagli di eventuali violazioni che le sanzioni ad esse associate. Sarà anche importante capire se, dopo il primo anno intero di operatività e il programma richiesta, ci dovrebbe essere più chiarezza su alcune questioni chiave o conoscenze Anche in questo caso, qualsiasi idea o informazione educativa dovrebbe essere condivisa tra tutti i team: non c’è spazio per scappatoie”.

Conclude che l’introduzione di un limite di budget è stata la chiave dell’attuale successo della F1.

“L’introduzione di un limite di costo è stata una delle ragioni principali per attirare nuovi azionisti e investitori verso la Formula 1 negli ultimi anni, poiché la vedono come un modo per promuovere il fair play finanziario e sportivo. È quindi essenziale essere molto risoluto nell’attuazione delle regole di cost cap per la sicurezza e il futuro della F1.