Agosto 13, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Binotto spiega perché non ha fermato Leclerc

Mattia Binotto deve fare i conti con due emozioni stasera alla Ferrari. Innanzitutto è una bella idea, ed è un ritorno alla vittoria della Scuderia, con la pole position di Carlos Sainz al Gran Premio di Gran Bretagna.

“Congratulazioni a Carlos, un’ottima vittoria, un’ottima gara. Ha costruito un weekend con la pole ieri, ha fatto un buon lavoro e alla fine ha vinto dopo 150 gare”.

“Anche per noi è una vittoria, è passato troppo tempo. È bello vincere qui”.

Ma ecco la domanda fastidiosa: perché non ho parcheggiato la mia Ferrari ai tempi della Safety Car? Leclerc è rimasto sulla strada giusta, ma Sainz, come tutti, è tornato a prendere le gomme morbide nuove.

“Pensavamo che fermare entrambi non avrebbe funzionato, non c’era abbastanza margine. Abbiamo dovuto scegliere, uno dei due. Se avessimo fermato Charles, avremmo ritardato Carlos che avrebbe perso posizioni rispetto agli altri”.

“Perché hai fermato Carlos? Perché Charles era in vantaggio, aveva le gomme più nuove e Carlos avrebbe potuto proteggerlo dopo”.

L’errore di giudizio era altrove secondo Binotto.

“Sapevamo che le gomme morbide erano più veloci ma pensavamo che si sarebbero degradate di più. Non è stato così ed è per questo che si è ribaltato”.

Cosa è stato detto tra lui e Leclerc al suo arrivo? Cose da sistemare internamente come diceva Monaco?

“Non c’è niente di cui accontentarsi internamente. Era per dirgli che capisco la sua delusione, ma oggi ha fatto una grande gara. Rimanere felice è difficile ma rimanere calmo e positivo è importante”.