Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Binotto spiega perché la stagione di F1 della Ferrari è stata un successo

Dando la sua valutazione del team Ferrari per la stagione, Mattia Binotto è di umore positivo poiché vede la stagione 2022 come un successo.

La Scuderia aveva suscitato molte speranze all’inizio dell’anno con diverse vittorie in gara, mentre la Red Bull ha lottato con l’aumento di peso e l’affidabilità della RB18. Sfortunatamente, durante l’intera stagione, le cose sono andate rapidamente dall’altra parte.

Quindi l’italiano vuole che pensiamo a tutta la stagione: la ripresa è continuata e questo secondo lui pone buone basi per il 2023.

“Il mio voto per questa stagione? Direi 7,5 – 8 su 10. Sicuramente positivo perché l’obiettivo è stato centrato dopo due stagioni difficili”.

“Nessuno e dico nessuno scommetterebbe su una Ferrari così forte all’inizio e ancora competitiva dopo 22 gare. Abbiamo lottato con la Red Bull e battuto la Mercedes. Chi l’avrebbe creduto dopo il 2021?”

Binotto aggiunge che è essenziale “Per rendere omaggio alle persone della Ferrari. Il modo in cui la squadra si è ripresa dopo il 2020 e il 2021 porta molte soddisfazioni a Maranello”.

“Internamente abbiamo chiamato la nostra macchina ‘Warrior’. Rappresenta anche lo spirito con cui ci avviciniamo a questa stagione, il nostro atteggiamento”.

“La cosa più bella è vedere come se la è cavata la squadra dopo due anni difficili e quindi è giusto che gliene diamo il merito. Sia in pista che a Maranello hanno lavorato tanto per darci soddisfazioni, anche se non lo sono ancora completo”.

“È difficile per lui affrontare queste critiche per tutti i suoi guai o commise errreur, ma fa ancora parte della sua famiglia ed è la Ferrari. È un aiuto per gli uomini d’Europa, per cogliere il suo dolore e per la sua guardia. in silenzio”.

READ  Voci recenti di trasferimento 7/11: Pogba - Bungonda - Botiz - Dauda - Conceicao Santos - Brundel - Suarez Silva - Costa Gamboa

“Sicuramente dovremo migliorare sul muretto, nei pit stop, ma la regola resta la macchina. Quest’anno siamo stati molto veloci in qualifica, un po’ meno in gara”.

“Dobbiamo concentrarci su una macchina più veloce e affidabile. Solo così possiamo essere competitivi per tutta la stagione. Ci stiamo già lavorando sodo a Maranello.”]