Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Azerbaigian, EL2: Leclerc batte Red Bull, Alonso 4

Dopo due ore di prove libere 1, i 20 piloti sono tornati sul circuito di Baku per le prove libere 2 del Gran Premio dell’Azerbaigian di Formula 1. Il sole era ancora lì, ma le temperature si sono abbassate con l’avanzare della sessione.

Lewis Hamilton ha stabilito il primo benchmark con il tempo di 1’46″295 con le gomme medie, battuto velocemente da Carlos Sainz in 1’45″118, sempre con le stesse gomme, mentre il suo compagno di squadra era in curva veloce.

Charles Leclerc è migliorato rapidamente a 1 minuto e 43.806 secondi, Fernando Alonso è arrivato secondo e Sergio Perez e Juanio Zhou davanti a Hamilton, Alfa Toure e Valtteri Bottas hanno fatto lo stesso, così come Esteban Ocon.

Perez è arrivato secondo e Hamilton ha mostrato un po’ di fastidio alla radio quando il suo ingegnere gli ha detto che era 2,3 dietro Leclerc, Sainz è arrivato secondo e Max Verstappen ha firmato per primo un quarto d’ora dall’inizio della sessione, con il sesto provvisorio.

Poi la Red Bull si è avvicinata pericolosamente a Leclerc, ancora a metà gomma, Verstappen staccato di 30 millesimi dal Monaco, mentre Perez ha messo a segno poco più di un decimo di secondo.

Il resto della sessione ha visto i piloti della Haas F1 commettere un errore di uscita, prima che Perez lo facesse due volte, alle curve 1 e 15.

I piloti Ferrari hanno poi provato le gomme soft e Leclerc ha migliorato il suo benchmark portandolo a 1’43.224. In testa anche Sainz, ma in quest’ultimo settore ha interrotto il suo tentativo, lungo per testare il degrado delle gomme.

Alex Albon ha sorprendentemente toccato il muro, curva 17, all’interno di questa velocissima curva. Il mozzo della ruota anteriore destra sembra essere rotto sulla Williams. Nel frattempo, Ocon ha colpito il muro con la ruota posteriore sinistra.

READ  dei debutti presque semifreddi per Valentino Rossi

Da notare che la gara si svolgerà durante le Prove Libere 1 e la Ferrari è l’unica squadra a montare gomme piene nella prima sessione. Dopotutto, sono stati gli EL2 che sono stati effettivamente utilizzati per calibrare la resistenza della gomma.

I tempi sul giro sono rimasti invariati e Leclerc ha mantenuto i suoi migliori tempi, davanti alle Red Bull di Perez e Verstappen, di due e tre decimi. Si noti che il team Ferrari di Leclerc ha subito una perdita di potenza verso la fine della sessione, ma il problema sembra essersi risolto da solo.

Alonso è quarto in nove decimi, e Sainz è quinto in un secondo senza tempo con le gomme morbide. Pierre Gasly è sesto su George Russell, Yuki Tsunoda, Okon e Lando Norris.

Sebastian Vettel è 11°, davanti a Hamilton, Lance Stroll, Daniel Ricciardo e Alfa Romeo di Bottas e Cho. Haas e Williams concludono il rally con i tempi sul giro per il resto del gruppo.

POS. pilota Frasi temperatura tour
01 Charles Leclerc Ferrari F1-75 1: 43.224 24
02 Sergio Perez Red Bull RBPT RB18 1: 43.472 22
03 Max Verstappen Red Bull RBPT RB18 1: 43.580 18
04 Fernando Alonso Alpine Renault A522 1: 44.142 22
05 Carlos Sainz Ferrari F1-75 1:44.274 25
06 Pierre Gasly AlphaTauri RBPT AT03 1: 44.315 26
07 Giorgio Russel Mercedes W13 1: 44.548 26
08 Yuki Tsunoda AlphaTauri RBPT AT03 1: 44.567 24
09 Stefano Ocon Alpine Renault A522 1: 44.609 24
10 Lando Norris McLaren Mercedes MCL36 1: 44.771 23
11 Sebastian Vettel Aston Martin Mercedes AMR22 1: 44.781 27
12 Lewis Hamilton Mercedes W13 1: 44.874 25
13 L’uscita di Lancia Aston Martin Mercedes AMR22 1: 44.874 26
14 Daniele Ricciardo McLaren Mercedes MCL36 1: 45.059 25
15 Valtteri Bottas Alfa Romeo Ferrari C42 1: 45.115 25
16 Guanyu Zhou Alfa Romeo Ferrari C42 1:45.264 24
17 Kevin Magnussen Haas Ferrari VF-22 1: 45.588 26
18 Alex Albon Williams Mercedes FW 44 1: 46.397 13
19 Mick Schumacher Haas Ferrari VF-22 1: 46.425 21
20 Nicola Latifi Williams Mercedes FW 44 1: 47.218 26
READ  Parigi-Roubaix - Mathieu Van der Poel, i poids de l'histoire et de la course