Attualità EVIDENZA

Anche per il 2018, i primi 170 giorni di lavoro sono solo per lo Stato

Tasse, accise, imposte. Sgravi, incentivi, accrediti. Per il secondo anno consecutivo, anche per il 2018, i primi 170 giorni di lavoro li versiamo allo Stato.

Dal 20 giugno 2018 saremo poi liberi dalla tasse. Il calcolo ovviamente è effettuato sui 365 giorni dell’anno, ma detta così rende atto di una situazione che a chiamarla “insostenibile” non si fa peccato.
A raccontare la situazione è il “Corriere economia” in edicola il 15 gennaio 2018 che con l’ausilio dell’Ufficio studi della CGIA di Mestre spiega l’Italia delle tasse. L’articolo a firma di Massimo Fracaro e Andrea Vavolo prende ad esempio due contribuenti tipo:
1) impiegato di buon livello (quadro) con moglie e figlio a carico con reddito annuo lordo pari a 50’368 euro. Fine della tassazione arriva il 20 giugno 2018;
2) operaio con moglie e figlio a carico e con uno stipendio lordo di 25’227 euro. In questo caso il Tax Freedmo Day, il giorno della liberazione fiscale arriva l’11 maggio 2018.

Come si arriva a questo calcolo?

1) Stipendio lordo (2018) € 50’368,08. A cui vanno detratti: contribuzione, irpef (regionale e comunale), iva sui consumi, bollo auto, accise, imposta rc auto, canote tv, tari, inail e aggiunti gli assegni familiari (€ 497). Resta uno stipendio disponibile di € 33’118. Questo caso paga, tra imposte sui redditi e consumi, € 23’778 all’anno.
2) Stipendio lordo (2018) € 25’227,42. A cui vanno detratti: contribuzione, irpef (regionale e comunale), iva sui consumi, bollo auto, accise, imposta rc auto, canote tv, tari, inail e aggiunti gli assegni familiari (€ 947) e bonus Renzi (€960). Resta uno stipendio disponibile di € 21’485. Questo caso paga, tra imposte sui redditi e consumi, € 9’713 all’anno.
Per tutte le delucidazioni sul caso, inviatiamo a leggere l’articolo su Economia Corriere.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi