Agro Nocerino Cronaca Cultura e Spettacolo

Festeggiamenti San Ciro: a Nocera Superiore questua non autorizzata

festeggiamenti San Ciro

Festeggiamenti San Ciro in arrivo a Nocera Superiore. Qualcuno però ha ben pensato di provare a rovinarli, avviando una questua non autorizzata.

Nocera Superiore in fermento per le celebrazioni in onore del suo santo Patrono. Festeggiamenti San Ciro in arrivo, ma c’è qualcuno che vorrebbe rovinarli con una questua non autorizzata.

L’appello è stato diffuso attraverso i social dalla parrocchia di San Bartolomeo Apostolo della frazione Pareti.

Si avvisa la cittadinanza che per i festeggiamenti di San Ciro, Patrono di Nocera Superiore NON è in corso alcuna questua. In questi giorni stanno girando personaggi che non appartengono alla nostra comunità e confidano nella generosità e nella devozione per spillare soldi per altri scopi.

La parrocchia e l’intera comunità sono in fermento. Il 31 gennaio prossimo si festeggia appunto San Ciro ed è stato già diffuso il calendario delle celebrazioni.

Tuttavia proprio oggi, giorno in cui è previsto l’inizio della tradizionale peregrinatio, arriva la notizia di qualche truffatore in azione.

Il programma dei festeggiamenti

Lungo e articolato il programma stilato per le celebrazioni sacre, che parte da oggi. Alle 18 inizieranno i vespri solenni per l’apertura della peregrinatio. Alle 18.30 ci sarà partenza da San Bartolomeo Apostolo fino alla parrocchia di San Giovanni Battista.

A seguire ci sarà quindi la celebrazione eucaristica solenne, con benedizione del pane a devozione di San Ciro e Sant’Antonio Abate. A chiudere la giornata, alle 20, la benedizione degli animali.

La peregrinatio proseguirà, fino al 20 gennaio prossimo, verso la parrocchia di Maria Santissima di Costantinopoli, la Basilica di Materdomini e la parrocchia di San Michele Arcangelo, prima del passaggio a Palazzo di Città e del rientro a Pareti.

Il novenario e la giornata conclusiva di celebrazioni

Dal 22 al 30 gennaio ci sarà il solenne novenario di preparazione, predicato dal diacono Giuseppe Villani. Il 31 gennaio, infine, sante messe in programma alle 7.00, alle 8.30, alle 10.00 e alle 11.30 del mattino.

Nel pomeriggio, alle 16.00 la funzione con la benedizione degli ammalati, una messa alle 17.00 e un alle 18.30 con benedizione dei medici. Alle 20, quindi, santa messa conclusiva e bacio della reliquia.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi