Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA

Femminicidio a Cava de’ Tirreni. Il marito fuori pericolo di vita

Femminicidio a Cava de' Tirreni

Cava de’ Tirreni. Sarà S. S. a chiarire i motivi che lo hanno spinto ad aggredire verbalmente e poi fisicamente, con un coltello, la moglie, N. M. appena tornata a casa dopo aver accompagnato la figlia a scuola.  La donna è morta poche ore dopo in ospedale, l’uomo è stato operato e non è più in pericolo di vita.

La tragedia si è consumata questa mattina tra le mura di un’abitazione in località Petrellosa, a Sant’Anna. Al culmine di un acceso diverbio S. S., barbiere di 48 anni, ha accoltellato la moglie N. M., quarantunenne, deceduta qualche ora dopo presso l’ospedale cittadino “Santa Maria dell’Olmo” in seguito alle gravi lacerazioni riportate. Cinque ferite al collo, due ai fianchi, altre al torace, sul dorso, al naso e allo zigomo. Ricoverato presso il nosocomio cavese anche l’uomo per le ferite, sembra, provocategli dalla moglie durante la lite, presumibilmente per difendersi. A rendere ancora più cupa la vicenda la presenza del figlio più piccolo nel cortile dell’abitazione, mentre in casa si consumava la tragedia. Ad accorrere per prima nell’abitazione dei coniugi è stata l’anziana madre della donna, preoccupata da quelle che credeva l’ennesima lite tra i due e invece ha trovato i corpi della figlia e del marito riversi in una pozza di sangue. Ad allertare i Carabinieri, intanto, sono stati i vicini di casa e sul posto, insieme alle forze dell’ordine, sono giunti anche i sanitari del 118. Ma per la donna, la corsa verso il pronto soccorso è stata inutile. Troppo gravi le ferite riportate durante l’aggressione ed è deceduta poco dopo l’arrivo in ospedale. Fuori pericolo di vita, invece, il marito. L’uomo, anch’egli ricoverato al Santa Maria Incoronata dell’Olmo, è piantonato dai Carabinieri, in attesa di riprendersi da un intervento chirurgico per le ferite riportate durante la lite, che in un primo momento si pensava si fosse procurato da solo per tentare di togliersi la vita. Appena le sue condizioni lo permetteranno, sarà ascoltato dagli inquirenti. Sequestrata, nel frattempo, e trasportata presso la sala mortuaria dell’ospedale cittadino la salma della donna, a disposizione dell’Autorità competente. Si indaga, nel frattempo, sulle motivazioni che sarebbero state alla base dell’estrema lite tra i due. A quanto pare non era la prima volta che il 49enne e la moglie litigassero e al centro delle discussioni pare siano stati spesso motivi economici, legati all’attività di barbiere dell’uomo, il quale aveva fatto degli investimenti per trasferire la sua attività a Salerno. La donna sembra essersi rivolta in altre occasioni al pronto soccorso a causa di altre aggressioni subite.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV


ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

news-repubblic

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi