Luglio 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fede. Omaggio a Brigitte Gulske, l’insegnante “molto rispettata”.

primario
Brigitte Juleske, morta questa settimana durante un picnic, insegna biologia alla Gabriel Fore High School da quasi 30 anni. Tutto mette in evidenza un insegnante che è “altamente apprezzato” da studenti e colleghi.

“La comunità scolastica è stata gravemente colpita”, afferma Pierre-Marie Mellon, preside della Gabriel-Fauré High School. Professori, amministratori e personale hanno già appreso “con stupore” la morte di Brigitte Gulske, andata in pensione lo scorso anno dopo 30 anni da professore di scienze della terra e della vita presso l’istituto. L’insegnante in pensione è morto mentre passeggiava questa settimana (Leggi la scatola).

Brigitte Juleske, 63 anni, era un’insegnante di Tai Chi Chuan e Qi Gong a Fuwa e cantava in coro. È stata più volte madre di due figlie e una nonna.

Il giorno dopo che il suo corpo viene scoperto all’altezza del giornale, le reazioni si moltiplicano soprattutto al liceo e nel suo ambiente. “Eravamo buoni amici, conferma Andrée Lecomte. Sono un’insegnante di biologia come lei alla Gabriel-Fauré High School di Foix da oltre 20 anni. La sua scomparsa sconvolgerà Ariège. Brigitte era una meravigliosa compagna di classe, piena di vita, sorridente, affascinante e apprezzato da tutti.” “Lo apprezzano tutti”, l’espressione è apparsa più volte nelle reazioni degli ex colleghi della signora Juleske. Così, conferma il preside Pierre-Marie Mellon: “Era molto vicina ai suoi studenti, molto vicina ai suoi colleghi. Aveva un reale interesse a supportare tutti gli studenti, in difficoltà o meno. Era sempre positiva, aveva un prospettiva benevola, che mira sempre a fare progressi.

Inoltre Michele Ginolhak, insegnante di arti plastiche che ha realizzato molti progetti insieme alla professoressa scomparsa, conferma: “Brigitte Golsk ha avuto una carriera professionale esemplare, arrivando al punto di compilazione. Questo le ha permesso di creare percorsi di apprendimento che consentano agli studenti di svilupparsi”.

READ  alimentazione. Perché le carote sono un serio alleato per la tua salute

Ha anche raddoppiato i progetti e le uscite con i suoi studenti: “Lei amava i progetti legati alla natura e le arti, e spesso li radunava intorno a Foua, per vedere le rocce…”, spiega un’altra ex compagna di classe, Sandra Garcia.

Durante le uscite, la signora Ginolhak ricorda: “Non ha mai smesso di insegnare cose ai suoi studenti, ma è sempre di buon umore. Ad esempio, quando viaggio, ricordo gli incontri serali dedicati alla scienza e all’arte”.

Quindi non è un caso, come ci assicura il signor Mellon, “la signora Gulske è stata riconosciuta dall’Istituto nazionale di istruzione. Era riunita e l’Ispettorato si rivolgeva spesso a lei per discutere di esami e programmi…” In breve, afferma M.. Mellon, “Quando era attiva, Brigitte Juleske era uno dei pilastri della scuola”.

Il suo corpo è stato ritrovato dopo due giorni di ricerche

Dopo due giorni di ricerche, il corpo di Brigitte Juleske è stato ritrovato nel settore Pic de la Journal, nella città di Rabat-les-Trois-Seneurs, giovedì 2 giugno alle 9:13. Da Ariège (PGHM 09) lo ha scoperto in una zona pericolosa, dove ci sono alti rischi di caduta massi e grande verticalità. Il suo corpo ha dovuto essere restituito in elicottero a Serba, nella regione dell’Alto Arej. L’operazione è stata effettuata grazie a Choucas 09 dell’Air Detachment of the Gendarmerie (Dag) a Pamiers, principale mezzo di trasporto del PGHM. I primi elementi indicano un incidente, durante il quale il viaggiatore potrebbe essere caduto. In seguito alla scoperta del corpo, Olivier Moisset, pubblico ministero di Foix, ha aperto un’indagine sulle circostanze della sua morte. La gendarmeria dell’Ariège è responsabile della sua attuazione. Il rappresentante della Procura della Repubblica ha anche chiesto un’autopsia per esaminare il suo corpo e Brigitte Juleske è stata dichiarata scomparsa tra mezzogiorno e le 14 di martedì 31 maggio. Era con la sua amica cieca vagante vicino al Coumeders Cottage. Secondo le nostre informazioni, dopo un colpo di calore, voleva calmarsi avvicinandosi a un ruscello. Dopo la loro separazione, la sua amica, invano, cercò di ritrovarla, mentre la nebbia si alzava. Quindi ha dato l’avviso prima che PGHM iniziasse la ricerca. Sono stati mobilitati tutti i mezzi, aerei e terrestri, compreso un cane da soccorso alpino. megabyte

READ  Healthy Rally: l'OMS in Africa mobilita quasi mille persone a Brazzaville