Agro Nocerino Ambiente EVIDENZA Scuola

Facciamo EcoScuola: il progetto presentato oggi a Nocera Inferiore

Facciamo EcoScuola

Presentato questa mattina a Nocera Inferiore il progetto Facciamo EcoScuola, ideato nel 2018 dai consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle.

Facciamo EcoScuola è un’iniziativa che si pone come obiettivo la cura e la tutela dell’ambiente. Coinvolge le scuole di ogni ordine e grado della Campania, mettendo in palio finanziamenti di 10mila o 20mila euro per specifici progetti di sostenibilità ed educazione ambientale.

I dettagli del progetto Facciamo EcoScuola

Il convegno, organizzato dalla deputata pentastellata Virginia Villani, si è tenuto nell’aula magna dell’Ipsseoa “Domenico Rea” di Nocera Inferiore.

A fare gli onori di casa è stata la dirigente scolastica Anna Califano. Successivamente, a prendere la parola sono stati la deputata Virginia Villani, il consigliere regionale Michele Cammarano e il consigliere comunale Vincenzo Spinelli.

Questa mattina sono stati dunque presentati i dettagli dell’iniziativa. Le scuole campane di ogni ordine e grado potranno presentare, entro il 15 di gennaio 2020, il proprio progetto di sostenibilità e di educazione ambientale. I progetti dovranno soddisfare una delle 6 finalità previste dall’iniziativa:

  1. riduzione dell’impronta ecologica
  2. interventi di messa in sicurezza
  3. mobilità sostenibile
  4. percorsi formativi di educazione ambientale
  5. rigenerazione degli spazi scolastici
  6. giornate per la sostenibilità.

I fondi stanziati per l’iniziativa

Grazie alla volontaria decurtazione degli stipendi dei parlamentari pentastellati, saranno stanziati 3 milioni di euro. La cifra sarà quindi suddivisa per le singole regioni, secondo il numero di abitanti e la rappresentanza di ogni singola regione in Parlamento.

A seconda della finalità, dunque, ciascun progetto potrà ricevere un finanziamento fino a 20mila euro. Per la Campania sono a disposizione 339mila euro.

I progetti che rispondono alle finalità individuate dalle lettere A, B e C percepiranno un contributo massimo di 20mila euro, quindi i restanti avranno diritto a un contributo massimo di 10mila euro.

Come saranno scelti i progetti cui saranno concessi i finanziamenti

Le somme erogate vanno intese esclusivamente quali donazioni volontarie, finalizzate al raggiungimento degli obiettivi proposti dagli stessi istituti.

I progetti da finanziare saranno scelti a seguito di votazione sulla piattaforma Rousseau su base regionale. I cittadini dei singoli territori potranno dunque valutare le migliori proposte da realizzare.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi