Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Salerno

Fab Lab viale Crispi, impianti di climatizzazione completati. Canora: “Operativo entro ottobre”

Canora

Ex mercato coperto di viale Crispi: stop alle temperature tropicali da effetto serra e all’assenza di impianti di condizionamento dell’aria.

L’amministrazione comunale, dopo mesi di polemiche arrivati dai banchi della minoranza consiliare, è riuscita a mettere mano e risolvere i problemi che erano stati riscontrati nella struttura, i cui lavori di riqualificazione per far diventare l’immobile un contenitore dedicato all’artigianato digitale, erano stati ultimati quasi un anno fa senza però permettere la fruibilità e la concessione a causa di una serie di difformità rispetto al progetto originario.

Così, con un ulteriore finanziamento di quasi 40 mila euro, si è provveduto a mettere in regola l’impianto, sono state prodotte le richieste certificazioni di idoneità e si potrà procedere quindi in tempi brevi alla concessione dei locali per vedere finalmente realizzato il tanto agognato progetto di un incubatore di imprese, attive in particolare nel settore dell’artigianato digitale con la disposizione di laboratori a vista e espositori dei prodotti realizzati.

Gli ultimi lavori effettuati all’interno dell’ex mercato coperto hanno riguardato in particolare l’applicazione di pellicole oscuranti ai vetri della copertura allo scopo di filtrare e attenuare i raggi solari che – precedentemente – venivano intensificati dalle vetrate determinando una temperatura interna dell’immobile eccessivamente elevata. Allo stesso scopo si è operato per le modifiche alle finestre laterali e ai timpani e, infine, per l’installazione di aeratori in corrispondenza degli infissi circolari in prospetto.

I lavori si erano resi necessari alla luce di numerose segnalazioni e polemiche sollevate anche in sede di consiglio comunale in merito all’invivibilità della struttura dovuta alle vetrate che causavano un vero e proprio effetto serra nelle ore più calde della giornata, con temperature che avrebbero raggiunto addirittura i 50 gradi.

Puntualizzazioni queste che avevano portato l’amministrazione comunale a predisporre gli opportuni controlli anche sui collaudi e i certificati di idoneità dell’ex mercato coperto. Così era stata predisposta una perizia per risolvere il problema, che ora – alla luce dell’ultimazione dei lavori – dovrebbe essere superato grazie alla realizzazione di un sistema di filtraggio della luce solare sulle vetrate e altri interventi di natura impiantistica che hanno riguardato i sistemi di refrigerazione a camera calda (per permettere temperature fresche in estate e calde in inverno).

Nel frattempo, sullo stato di avanzamento delle procedure per affidare la gestione della struttura, il consigliere di riferimento, Eugenio Canora, ha fatto sapere che le risposte al bando ci sono state e che a breve si procederà all’assegnazione. «Seguirà poi un ulteriore bando – ha precisato il consigliere – per l’acquisto dei macchinari. I tempi che ci attendono sono quelli tecnici. Potremo considerare il progetto chiuso nel momento in cui la struttura sarà operativa, contiamo di riuscire a renderla tale entro il prossimo mese di ottobre».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi