Attualità Campania Salerno

Et voilà il convegno “Viviamo in un mondo di bufale? Conoscerle per Vaccinarsi”

mondo di bufale

Viviamo in un mondo di Bufale? Non certamente più di quanto non ve n’erano anni fa quando leggere una notizia su di un cartaceo era dogma e per tanto non mediabile. All’epoca dei social, di “Lercio” e di tanti altri i punti di vista si sono moltiplicati ed a predominare sono le panzane. O forse le panzane sono la verità?

Un sorta di capovolgimento dove ad andare avanti, ad essere “virali” (oggi si dice così) sono le notizie strane, forse non vere, ma che certamente insinuano presagi, apocalissi. Ed allora come si fa a schivare le “bufale” dalle “meline” o, meglio ancora, dalle notizie vere, verificate e certe?
A Salerno, il prossimo 11 Novembre si terrà un incontro dal titolo che parte da una domanda, quella che ho posto come incipit “Viviamo in un mondo di bufale?”. Secondo gli organizzatori, conoscere le “bufale” consentirebbe di schivarle, dirottarle altrove o, più semplicemente, segnalarle come spam.

All’incontro ci saranno Patrizio Smiraglio e Davide Paolino (tra gli autori di Lercio), Eduardo Scotti (La Repubblica), Francesco Pannullo (contributor Ninja Marketing) e Antonluca Cuoco (contributor Il Denaro e Strade On line).

Bufale, mucche o panzane che dir si voglia, appuntamento fissato per l’11 novembre

“Racconteremo della storia di Lercio – spiega Antonluca Cuoco – un collettivo di persone che sceglie di rifiutare la retorica dominante e di cominciare una lotta senza quartiere alle formule preconfezionate e alla pigrizia intellettuale di tanto giornalismo dei nostri tempi. Tempi in cui tutto è arena mediatica ed in cui dilagano le bufale, di ogni genere e natura, tante con lo scopo di guadagnare grazie ai click delle pagine internet visualizzate”.

I casi tipici che verranno posti all’attenzione dei presenti? Si parte dalla conquista, tutta statunitense, della Luna (20 Luglio 1969) ed ancor prima dalla teoria della terra piatta e delle scie chimiche, dall’11 settembre voluto dalla Cia, fino alla riduzione della magnitudo dei terremoti per contenere i rimborsi. È lunga la serie delle bufale che circolano, molte sui canali online.

Insomma, molto su cui discutere, soprattutto se consideriamo che l’Italia è al primo posto per scarse competenze alfabetiche e matematiche, in sostanza per quelle facoltà ritenute essenziali per la crescita individuale e della società (Fonte: Ocse e Parlamento Europeo, Piaac). Le competenze, non a caso, sono un driver fondamentale di crescita economica, prosperità e benessere sociale. Ed allora largo alla cosiddetta ignoranza funzionale. Ma funzionale a chi o cosa?

Per scoprirlo, l’appuntamento è fissato all’11 Novembre alle 18.15 c/o Libreria Guida Salerno Imaginesbook.

Scopri l'Autore

Antonio Ioele

Antonio Ioele

10 anni, tra Italia ed estero, tra radio, tv, carta stampata e web. Da febbraio 2017 sono il delegato dello “Studio Associato laRed” (P.IVA 05569100653), proprietario della testata giornalistica laRedazione.eu.

Il portale www.laredazione.eu è fisicamente alloggiato presso i server di Aruba S.p.A.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi