Novembre 27, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Eric Ten Hag prova a giustificarsi: “Perché non ho portato Cristiano Ronaldo? Per rispetto della sua carriera”

SIn una serie di quattro vittorie consecutive in Premier League, il Manchester United è caduto duramente a terra domenica, venendo umiliato senza tante cerimonie da Tesoro, rivale del Manchester City (6-3). Inevitabilmente, dopo l’incontro, tutti gli occhi si volsero verso Erik Ten Hag, il capro espiatorio. Un tecnico olandese criticato da alcuni per non aver messo Cristiano Ronaldo durante la partita.


Per lunghi secondi, la telecamera è rimasta sulla sua faccia. Come se volesse piantare un’ultima pugnalata nel cuore dei tifosi del Manchester United. Intrappolato sotto la lente d’ingrandimento delle telecamere, Cristiano Ronaldo rimane discreto nella sua spessa giacca. Tuttavia, dietro la maschera, compare un sorriso. Un sorriso sobrio dice molto.

Tuttavia, all’epoca, i motivi per sorridere non erano una legione nei Red Devils. E per una buona ragione, sono stati martirizzati, battuti dall’avversario del City e non hanno visto la luce per molti minuti. Si gioca solo al 75′, ma il risultato è già quasi surreale: 6-1.

Ronaldo non calpesterà l’erba nonostante le cinque modifiche apportate dal suo allenatore. Questa domenica, solo tre giocatori in campo affrontano un tale destino: Elanga, Pellistri e Don Ronaldo. Questa è la prima volta che succede al portoghese in questa stagione. Piccolo disprezzo per un grande mansi.

Chiaramente condannato da alcuni per questa scelta apparentemente divisiva, Megera adolescente Ha cercato di giustificarsi:Non volevo portarlo in campo per rispetto della sua straordinaria carriera. E poi Anthony Martial aveva davvero bisogno di minuti.

È una giustificazione non trasmessa ai sostenitori mancuniani. Tra le critiche più aspre c’era quella di Piers Morgan, giornalista inglese. Su Twitter, si è dato da fare con Tin Hag: “Immagina Ronaldo retrocesso in panchina nella partita più importante della stagione. Quindi apporta le cinque modifiche e spiega che non l’hai interpretato per “rispetto della sua carriera”. Ten Hag è un idiota arrogante e il modo in cui tratta Ronaldo è vergognoso”.

Atmosfera e atmosfera.

READ  Al Ittihad ora è il favorito per vincere il titolo e lo Standard probabilmente scenderà invece di essere campioni