Maggio 17, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Era una bellezza e un talento’: il tributo aumentò dopo la morte di Gaspard Uliel

“Una vittima di un incidente sugli sci”, ha detto la sua famiglia in una breve dichiarazione inviata all’AFP dal suo agente martedì.

L’attore, che martedì pomeriggio era in vacanza in famiglia in Savoia, si è scontrato con un altro sciatore all’incrocio di due piste blu, secondo un portavoce della località di La Rosière. Gravemente ferito, è stato portato in elicottero all’ospedale universitario di Grenoble, dove è morto.

Secondo il portavoce, il secondo pattinatore non aveva bisogno di essere trasportato in aereo.

“L’incidente è avvenuto ieri alle 15:58. (…) Questa collisione ha provocato la caduta della vittima più colpita, Gaspard Uliel, che è stato poi curato dai nostri localizzatori, dal medico della stazione, e poi dal soccorso di l’elicottero medico”, ha dichiarato Jean Regaldo, Direttore del comprensorio sciistico di Rosier, AFP: “E’ stato trasportato in elicottero a Grenoble con un elicottero di soccorso”.

L’annuncio di questo incidente, mercoledì mattina, ha ravvivato la memoria di altre figure vittime di incidenti sugli sci.

Il CHU di Grenoble aveva già ricoverato a fine 2013 il fuoripista tedesco Michael Schumacher, ricoverato in ospedale per sei mesi dopo essere caduto su una roccia mentre sciava fuori pista con il figlio a Méribel (Savoia). Aveva finalmente lasciato l’ospedale nel giugno 2014 in coma per essere sistemato in un letto medico nella villa svizzera della sua famiglia a Gland (canton Vaud).

Confinante con le Alpi francesi e italiane, La Rosière è una località savoiarda adatta alle famiglie con piste notoriamente facili, ma dove c’è il rischio di schiantarsi, come a Flaine (Alta Savoia), dove una bambina britannica di cinque anni è morta in questo fine settimana è stata colpita da un 40enne che stava pattinando di velocità.

READ  La barista Elisabetta II svela alcuni segreti sulle sue abitudini alimentari

“Questo aspetto sicuro”

La morte di Gaspard Ulliel, già attore brillante e volto dei proprietari, ha provocato una marea di reazioni emotive da parte di colleghi, distributori (Gaumont, UGC) e membri del governo.

Gaspar Ulyal è cresciuto con il cinema e il cinema è cresciuto con lui. Si amavano follemente. Con il cuore pesante ora vedremo la sua interpretazione più bella e soddisferemo questa visione enfatica. Il primo ministro Jean Castilles ha risposto su Twitter: “Stiamo perdendo un rappresentante francese”.

“La sua sensibilità e intensità nella recitazione hanno reso Gaspard Uliel un attore eccezionale. Il cinema di oggi sta perdendo un talento straordinario. Le mie più sentite condoglianze vanno ai suoi cari e il mio pensiero affettuoso a tutti coloro che oggi lo piangono”, ha affermato il ministro della Cultura, Roslyn Bachelot.

“Triste”, ha detto Pierre Nene, che ha anche interpretato Yves Saint Laurent sullo schermo e ha vinto un César per il ruolo.

“Gaspard era un filantropo e gentile. Bellezza e talento”, ha detto su Twitter.

Gaspar Ulliel è diventato noto al grande pubblico per film come “A Long Engagement Sunday” (2004) di Jean-Pierre Jeunet, “Saint Laurent” (2014) di Bertrand Bonello e “Just the End of the World” (2016) di Xavier Dolan, che ha vinto il Cesar Award come miglior attore nel 2017. Ha interpretato uno scrittore lì che si riunisce con la sua famiglia dopo dodici anni di assenza, che viene da lui per annunciare la sua morte imminente.

Durante una carriera eclettica, è stato in tournée al fianco di grandi nomi del cinema francese, come Isabelle Hubert e Gerard Depardieu.

READ  Come e perché la loro portata migliorerà la strategia digitale del tuo sito preferito

Con una leggera cicatrice associata a un graffio di cane d’infanzia, era anche il volto del profumo Chanel.

Ha condotto una carriera in Francia ma anche a livello internazionale e apparirà nella serie Marvel “Moon Knight” in onda dal 30 marzo su Disney+.