Novembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Entrata in produzione di due giacimenti di gas gestiti da Sonatrach e dall’italiana ENI

AA / Algeri / Aksil Ouali

I gruppi petroliferi algerini Sonatrach e l’italiana Eni hanno annunciato due giacimenti di gas operanti nel bacino di Berkine Sud, situato nel wilaya (dipartimento) di Ouargla (quasi 900 km a sud di Algeri).

“Nell’ambito del contratto Berkine Sud firmato tra Sonatrach ed Eni nel dicembre 2021, ai sensi della nuova Legge sugli idrocarburi 19-13, Sonatrach annuncia l’inizio della produzione di due giacimenti di gas collegati a questo contratto”, osserva Algeria. La compagnia petrolifera ha rilasciato una dichiarazione sulla sua pagina Facebook.

Secondo la stessa fonte, l’avvio della produzione in questi due giacimenti “è avvenuto nel settembre 2022, cioè 6 mesi dopo l’entrata in vigore del suddetto accordo, grazie allo sviluppo della modalità accelerata (fast-track)”.

“Questo nuovo progetto produrrà 1 milione di metri cubi di gas e 4.000 barili di liquidi associati al giorno. Si prevede che questa capacità di produzione aumenterà a 2 milioni di metri cubi entro la fine di quest’anno”, ha affermato Sonatrac nella stessa dichiarazione.

Il gruppo algerino ha accolto con favore questo traguardo, che gli consente di aumentare le proprie esportazioni verso il mercato europeo.

“Questi volumi aggiuntivi, sommati ai volumi prodotti dai 2 giacimenti Bergin Nord, entrati in produzione a luglio 2022, aumentano i volumi di gas prodotto dal consorzio Sonatrac – Eni e contribuiscono all’incremento delle esportazioni di gas algerino verso il mercato europeo, ” ha aggiunto la stessa fonte.

Dall’inizio dell’offensiva russa in Ucraina, l’Algeria ha avuto un grande bisogno di ulteriori forniture di gas all’Europa, il che fa parte della strategia dei paesi europei di dipendere dal gas russo. Lo scorso aprile sono stati raggiunti accordi con l’Italia per aumentare la portata di ulteriori 9 miliardi di metri cubi entro il 2023-2024.

READ  Pallavolo. Andrea Gianni e come il metodo italiano è stato adottato dalla squadra francese di pallavolo

Questa richiesta è stata una manna dal cielo in Algeria, che è riuscita a catturare l’interesse delle grandi compagnie petrolifere impegnate a investire in Algeria. Lo scorso luglio, Sonatrach ha firmato un accordo da 4 miliardi di dollari con Eni, Total e Occidental per costruire campi volti ad aumentare le consegne in Italia. L’accordo è stato firmato con la stessa nuova legge sugli idrocarburi.

Il nuovo accordo ha inoltre consentito a Sonatrach di firmare nuovi accordi con quindici partner esteri, tra cui italiani, francesi e spagnoli, per aumentare i prezzi del gas nei contratti di fornitura a breve termine.


Solo una parte dei dispacci che l’Agenzia Anadolu trasmette ai suoi abbonati attraverso il Sistema di Trasmissione Interna (HAS) sono trasmessi in forma abbreviata sul sito web di AA. Contattaci per iscriverti.