Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica Salerno

Edilizia scolastica. Si può fare di più..?

lared - arriva il via libera

Cava de’ Tirreni. A pochi giorni dalla prima campanella del nuovo anno scolastico a che punto sono i lavori di edilizia scolastica per rimettere in sesto i plessi di Cava de’ Tirreni? C’è attesa per l’avvio dei cantieri a Santa Lucia, ci sono i fondi per l’Annunziata, nel frattempo si mette mano a piccoli interventi qua e là. Ma il grosso del lavoro – almeno nelle previsioni – si farà a partire dal 2017.

Elementare di Santa Lucia: rimandata a Gennaio!

Il plesso di piazza Bassi è sicuramente tra i più chiacchierati degli ultimi mesi. Polemiche, proteste dei genitori, addirittura si ricorderà che si è quasi sfiorata la rissa. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti e l’ultimo ostacolo per l’avvio dei lavori di ristrutturazione è il via libera della Sopraintendenza. L’assessore alla manutenzione, Nunzio Senatore, garantisce: «Abbiamo presentato tutti gli incartamenti e siamo in linea con i programmi. Aspettiamo solo che vengano concessi i permessi dalla Soprintendenza. Per gennaio contiamo di cominciare i lavori».

Istituti periferici: si migliora a piccoli passi

Nell’attesa di gennaio, però, non si rimane con le mani in mano. Prima che cominci il prossimo anno scolastico l’amministrazione ha provveduto a mettere a punto rifiniture e piccoli ritocchi per garantire sicurezza e incolumità degli alunni che frequentano i plessi periferici. Presenti all’appello:

  • Scuola materna-elementare Sant’Anna: adeguati i bagni;
  • Scuola materna Santa Lucia: come sopra;
  • Scuola materna-elementare Epitaffio: manutenzione locali refettorio, rifacimento intonaci, miglioramento coperture, risoluzione problema infiltrazioni;
  • Scuola materna-elementare San Giuseppe al Pozzo: adeguamento refettorio.

Un piano scuole (potenziale) da 10+

Sarà il 2017 l’anno dedicato alla messa in sicurezza dei plessi scolastici e anche degli impianti sportivi annessi. Un programma di riqualificazione che dovrebbe sfiorare i 9 milioni di euro. Nell’elenco dei plessi che necessitano di interventi – oltre a Santa Lucia – figurano, tra gli altri, anche:

  • Scuola elementare di Passiano, 2 milioni 450 mila euro;
  • Scuola media “Alfonso Balzico”, 3 milioni 500 mila euro;
  • Scuola materna di via Carillo, 2 milioni 300 mila euro;
  • Scuola materna-elementare Annunziata, 30 mila euro circa;
  • Scuola S. Martino, 300 mila euro;
  • Scuola S. Anna, 300 mila euro;
  • Scuola S. Cesareo, 300 mila euro.

 

Si interverrà, infine, anche sulle strutture sportive che fanno capo a ogni singolo plesso: dalla palestra di San Nicola a quella di San Lorenzo, fino ad interessare anche quella di Santa Lucia per un totale di oltre 750 mila euro.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi