Campania Comunicato Stampa Cronaca Eboli EVIDENZA Salerno

Eboli: usura e camorra, sequestro della DIA per mezzo milione di euro

usura e camorra

Eboli: la Sezione Operativa della Direzione Investigativa Antimafia di Salerno ha eseguito un provvedimento di sequestro per la confisca, emesso dal Tribunale di Salerno-Sezione Misure di Prevenzione nei confronti di Giovanni Ricciardi, della moglie e della suocera.

Gli accertamenti patrimoniali sottesi al provvedimento reale in argomento sono stati disposti dal Direttore della D.I.A., nell’ambito dei poteri riconosciutigli dal codice antimafia (art.19 D.Lgs.159/2011), e hanno consentito di instaurare il procedimento di prevenzione antimafia a carico dell’uomo, al quale è stato contestato l’illecito arricchimento avvenuto contestualmente al periodo di appartenenza prima al Clan “Maiale” e poi al clan “Fabbiano- Capozza” operanti nella Piana del Sele.

All’esito della procedura camerale promossa del Direttore della D.I.A. ai sensi dell’art.17 del Codice Antimafia, il Tribunale di Salerno-Sezione Misure di Prevenzione ha disposto la confisca dei beni riconducibili al predetto, riconoscendone la pericolosità sotto una duplice veste: da un lato, per le ricadute economiche sul tessuto sociale di riferimento, in quanto l’azione criminosa di Ricciardi era indirizzata a colpire soprattutto imprenditori in difficoltà economiche; dall’altro, per le violente reazioni poste in essere dal prevenuto in caso di mancato o ritardato pagamento da parte dei debitori sottoposti a prestiti usurari.

Nel corso delle operazioni sono stati sottoposti a confisca 4 terreni agricoli (intestati alla suocera di Ricciardi, su uno dei quali insiste un fabbricato in corso di realizzazione), 1 rapporto bancario, 2 rapporti bancari e 1 rapporto postale intestati alla moglie di Ricciardi e la ditta individuale “Ricciardi Giovanni”, con sede legale a Eboli, condotta dal proposto, esercente l’attività di “coltivazione di ortaggi in piena aria e coltivazione di altri alberi da frutta e frutti di bosco”, il tutto per un valore complessivo di circa mezzo milione di euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi