Avellino Campania Cronaca EVIDENZA

“Easy Driver”: frode ai danni dell’Asl, arrestato dirigente medico

frode

Sant’Angelo dei Lombardi. Operazione “Easy Driver”: arrestato dirigente medico dell’Asl addetto alle certificazioni per le patenti di guida. 36mila euro circa i diritti sanitari sottratti fraudolentemente all’ASL.

Prosegue l’attività della Guardia di Finanza a contrasto delle frodi in danno del Servizio Sanitario Nazionale. Questa volta a finire sotto la lente di ingrandimento degli uomini delle Fiamme Gialle Irpine è stato un dirigente medico, in servizio presso un distretto sanitario nell’Alta Irpinia.

Il funzionario pubblico, quale medico-certificatore addetto alle visite per l’accertamento dell’idoneità al rilascio e/o rinnovo delle patenti di guida, è stato oggetto di una mirata attività info-investigativa che ha dato luogo ad una verifica fiscale conclusasi con il recupero a tassazione di quasi 24mila euro di imponibile evaso per aver effettuato prestazioni mediche “in nero” i cui proventi sono stati incamerati direttamente dal medico e non dall’ente di appartenenza. L’operato del dirigente medico inoltre, è oggetto di un’indagine di Polizia Giudiziaria, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, che ha permesso di svelare una complessa frode ai danni dell’Asl di Avellino.

Infatti, in conseguenza di alcune anomalie riscontrate nel corso del controllo fiscale, sono state esaminate oltre 2.200 certificazioni comunicate telematicamente dal medico al Centro Elaborazione Dati (C.E.D.) del Ministero dei Trasporti, dal gennaio 2014, data di entrata in vigore della nuova procedura telematica, fino al maggio dello scorso anno.

Gli investigatori, dopo aver raffrontato tutte le visite mediche risultanti al Ministero dei Trasporti con quelle effettuate presso il Distretto Sanitario di Sant’Angelo dei Lombardi, hanno scoperto che non risultava agli atti della struttura sanitaria la documentazione riferita al 42% circa delle visite complessive comunicate dal medico al Centro Elaborazione Dati (oltre 1.100 prestazioni).

In particolare è stato accertato che tutti questi soggetti sconosciuti all’A.S.L. avevano conseguito e/o rinnovato la loro patente di guida dopo aver corrisposto la somma dei diritti sanitari dovuti (circa € 28,00 per le patenti A e B ed € 45,00 per le patenti C, D e speciali) direttamente nelle mani del medico certificatore, che le ha trattenute per sé, anziché nelle casse dell’Ente Pubblico, con conseguente grave nocumento alle finanze pubbliche. In base alle prove raccolte dai Finanzieri sono stati quantificati in 36mila euro circa i diritti sanitari sottratti fraudolentemente all’ASL e pertanto una somma corrispondente è stata oggetto di sequestro preventivo per equivalente, finalizzato alla confisca, in danno del dirigente medico.

Il medicoè stato arrestato dai militari della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi e posto agli arresti domiciliari per i reati di truffa in danno dello Stato e falso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi