Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘È sulla buona strada’: capocannoniere, il ritorno in pista di Romelu Lukaku (VIDEO)

Poi, soprattutto, il ritorno di Romelu Lukaku da titolare. Per la prima volta dal 26 agosto, sconfitta contro la Lazio. E il diavolo ha le formiche sulle gambe.

funzione e scopo

Il risultato non è stato importante per Romelu Lukaku e per l’Inter. Questa amichevole aveva un obiettivo soprattutto: vedere quanto poteva resistere un attaccante sull’erba. Sotto questo aspetto ha rassicurato tutti. Titolare, è rimasto 88 minuti sul pavimento senza apparente disagio. Inizialmente, Lukaku avrebbe dovuto giocare 45 minuti o un’ora questo giovedì e sta crescendo nel tempo. Quindi Simone Inzaghi e il giocatore sono fiduciosi: giochiamo pochi minuti se c’è il timore di ricadute.

Altra buona notizia: i Giants si sono divertiti anche con Edin Dzeko sul fronte offensivo. Dall’inizio della stagione, i due intervistatori sono stati spesso in disaccordo. A causa del loro profilo simile, alcuni follower pensano di non poter giocare insieme. Durante questo incontro, hanno dimostrato il contrario. Tanto più che potrebbero essere associati all’atteso rientro in ritardo entro dieci giorni di Lautaro Martinez dopo il titolo mondiale con l’Albiceleste.

Fiducia ripristinata

dopo l’una Coppa del Mondo L’idea stressante, stancante e frustrante era quella di instillare un nuovo stato d’animo per il Red Devil. Anche qui il test contro Regina è andato a buon fine. Nel primo tempo ha colpito il palo di testa. Ma questo non lo scoraggiò. Alla fine della partita, ha riacquistato il senso del punteggio girandosi rapidamente per completare un’azione da sinistra. Una boccata d’aria fresca anche se si tratta solo di un’amichevole. Naturalmente, il Qatar lascerà un segno indelebile nel cuore del capocannoniere belga della storia. Ma il Numero 90 ha girato la manopola e sembra essersi mosso.

READ  Saint-Trond sospende "indéfiniment" Junior Pius après les incidents contre Charleroi

Così Inzaghi può sorridere: Bigroom sarà pronto per la grande prova contro il Napoli del 4 gennaio e ha tra le fila un’arma nuova per questo cruciale incontro. Prima di tale scadenza, mancheranno meno di quindici giorni di allenamento e l’ultima amichevole contro il Sassuolo del 29 dicembre per definire gli ultimi dettagli.

Dal canto suo, Lukaku persegue un duplice obiettivo: vuole riscattarsi dopo un primo tempo da incubo e convincere i suoi dirigenti a firmare un nuovo prestito con il Chelsea. Durante la stagione scudetto, la squadra ha segnato 13 gol in Serie A tra gennaio e maggio. È di questo attaccante che l’allenatore avrà bisogno per avere la possibilità di colmare il divario di 11 punti che lo separa dalla capolista della Serie A.