Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

E’ morto Christophe Izzard, padre dei bambini “L’le aux enfants”.

Il creatore dello spettacolo giovanile degli anni ’70 è scomparso all’età di 85 anni.

Tempo di lettura: 2 minuti

cChristophe Izard, padre di “L’île aux enfants”, il programma pionieristico per i giovani degli anni ’70, è morto domenica, Pierre-Alec Offerente, presidente di Osibo Productions, la signora Izzard.

Il personaggio principale di “Children’s Island”, il dinosauro arancione Casimir, ha distinto il piccolo schermo, questo “simpatico mostro” è arrivato al punto di diventare una vera icona tra le generazioni.

“È tornato sano e salvo a casa sua questa mattina nella regione di Parigi”, ha detto il signor Baddar, 85 anni.

Dopo gli studi in giurisprudenza, Christophe Izard, figlio di un famoso avvocato, iniziò la carriera giornalistica raccontando l’intera vita musicale di Parigi.

“L’isola dei bambini”

Nel 1968 è entrato a far parte di ORTF, il primo canale televisivo pubblico, prima di creare, sviluppare e produrre “L’île aux enfants” nel 1974.

E scriverà non solo i primi episodi, ma anche le sceneggiature delle canzoni, tra cui la famosa canzone “Ecco che arriva il tempo, le risate, le canzoni …”.

Per quasi 1.000 episodi, “L’île aux enfants” ha incantato ORTF, France 3 e poi TF1, prima di essere interrotto nel 1982.

Il piatto preferito di Casimir, il globi bulga – a base di marmellata di fragole, purea di banane, cioccolato grattugiato, senape “molto forte” e “salsiccia cruda ma tiepida” – è entrato nel linguaggio comune, sinonimo di “miscela schifosa”.

Magia dell’infanzia da diverse generazioni

Già nel 1975 Christophe Izard presentava anche un altro programma, “Les Visitor du mardi”, rivolto a bambini di tutte le età, con animazioni come “Barbapapa” e serie come “Prince Noir”.

Per succedere a L’île aux enfants, Christophe Izard chiamerà The Village in the Clouds, che durerà fino al 1985 sulla TF1.

Nel 1987, Christoph Izard è stato licenziato dalla prima pagina recentemente privatizzata e si è unito ad Antin 2. Quindi ha creato il cartone animato “Albert il quinto cavaliere”.



“Christophe Izard ci lascia orfani di un paese felice dove la primavera era tutti i giorni”, ha risposto su Twitter il ministro della Cultura Rima Abdel-Malik.

READ  Come e perché la loro portata migliorerà la strategia digitale del tuo sito preferito