Febbraio 2, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È il momento del Consiglio di classe per Star Academy | Televisione

modificatoGli accademici portano i loro punteggi nel mondo reale e già ci stiamo chiedendo cosa saremo in grado di fare stasera, senza mettercelo in bocca ogni giorno. Dopo sei dolci settimane di ritorno all’infanzia grazie a “Star Ac”, è tempo di fare il punto. Tra nostalgia e realismo, ecco cosa ci è piaciuto (e meno apprezzato) di questa versione 2.0 dello show.

Rilanciare Star Academy dopo 14 anni di assenza, la scommessa era rischiosa. Tra il boom dei reality, l’avvento dei social network e lo scetticismo mostrato dai fan del cult show, TF1 era atteso dietro l’angolo. Sembra aver accettato la sfida. Guarda le sessioni, prima di tutto. Buona la performance dei quotidiani in onda con una media di 1,9 milioni di telespettatori. Una piccola folla che incontriamo felicemente ogni sera. Se pensavamo di abbandonare lo spettacolo dopo pochi giorni, ci siamo ritrovati a guardarlo diligentemente, anche se ciò significava vederlo in replica nei giorni in cui non avevamo tempo per sederci davanti alla TV in quel 5: 30 in punto.

In fusione solida

Siamo contenti di aver trovato Nikos, Damaris Lys Castle e ovviamente alcuni dei preferiti precedenti. Ma la nostalgia non trattiene il pubblico. La forza di questa nuova stagione (e quella che avrebbe potuto essere anche la sua rovina) è il suo casting. Se ci abbiamo messo molto ad affezionarci a questi tredici ragazzi venuti per imparare a cantare, alla fine abbiamo trovato le nostre puledre. Tra le risse di schiuma da barba in sala giochi e la totale assenza di polemiche: quell’atmosfera dolce – a volte troppo liscia per alcuni – è terribilmente rinfrescante in una tv dove ormai tutto è pretesto per gli scontri.

READ  Niente selfie per Clara Luciani? Il cantante spiega!

Anche in classe lo sviluppo ha avuto successo. La facoltà è riuscita a imporsi con il proprio stile, senza cercare di imitare i precedenti professori che hanno contraddistinto il programma. Ci è piaciuto scoprire la generosità e il candore del regista Michael Goldman E la voce di Adeline Toniutti rimarrà nelle nostre menti per molto tempo a venire.


Ci è piaciuto molto seguire le nostre giornate studentesche senza surf. Le ricompense hanno finito di convincerci. Era previsto: nessuna superstar internazionale ha fatto il viaggio in questa stagione, ad eccezione di alcuni cantanti anglosassoni. Ma era davvero necessario? Il canale non è caduto nella trappola di invitare solo artisti sigillati TF1. Sono anche riuscito a raggiungere tutte le generazioni, invitando sia Patrick Fury che Dadjo. È chiaramente meno famosa di Rihanna o Britney Spears (scusate ragazzi). Ma ogni sabato, gli spettatori hanno visto fino a dieci ospiti, la maggior parte dei quali apertamente felici e onorati di essere sul set di Star Academy, come Solomon che non ha lasciato il banco accademico prima della fine dello spettacolo, tre ore dopo.

L’unico aspetto negativo: il formato estremamente breve di questa stagione. Comprensibilmente, la catena ha voluto giocare la carta della sicurezza rifiutandosi di intraprendere la competizione per tre o quattro mesi, a rischio che il pubblico non si attenesse a questa nuova promozione. Sfortunatamente, questa selezione dà poco gusto al troppo poco, anche sciatto, per una stagione di successo. La finale, trasmessa alle 22:00, è stata trasmessa e l’annuncio del vincitore è stato mozzafiato.

READ  Abbiamo visto i primi due episodi di Obi-Wan Kenobi: ecco la nostra recensione

“Qui va piano, va sano”

In questi giorni abbiamo anche avuto la terribile impressione che TF1 voglia fare (o rifare?) il suo programma da vera vacca. Le luci del castello si erano appena spente quando sulle piattaforme di streaming sono usciti un album scarno e un album dei finalisti. E domenica mattina, i finalisti si stavano appena riprendendo dalle loro emozioni quando il merchandising di Star Academy è stato messo in vendita su un sito web progettato frettolosamente. Approfittarne prima che lo slancio del successo si esaurisca?

Il compito non è ancora finito. Come i candidati rimasti completamente anonimi sei settimane fa, il canale deve ora mantenere il suo successo. È già stata ordinata una stagione più lunga per il 2023. Fino ad allora, fai attenzione a non disgustare gli spettatori attingendo alla loro gioia nel trovare uno spettacolo che sicuramente non ha detto la sua ultima parola.


Leggi anche

La vera rivelazione di “Star Academy” è lui

La finale di “Star Academy” è stata vinta da…