Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dovremmo preoccuparci dell'”alternativa francese” evidenziata dall’IHU di Didier Raoult?

deviazione – Questo ceppo è stato riconosciuto tra gli altri a Marsiglia alla fine di novembre e non sembra essere una minaccia imminente. spiegazioni.

Niente panico. benché stampa anglosassone E molti quotidiano del sud della Francia sono preoccupati per la variante B.1.640.2, individuata dall’IHU (Institut Hospitalo-Universitaire) Méditerranée Infection di Marsiglia, sotto la supervisione del professor Didier Raoult, e È stato annunciato da un “tweet” all’inizio di dicembreLa sua diffusione è ancora sotto controllo.

In Francia, secondo l’ultima analisi dei rischi, aggiornata il 15 dicembre da Public Health France, la famiglia di questa variante (B.1.640) ha rappresentato meno dello 0,2% dei casi rilevati in sequenza dall’8 al 10 novembre, secondo gli ultimi dati noti e disponibili figure. Un totale di 431 copie di questa famiglia sono state osservate in 19 paesi il 6 gennaio 2022, nel database internazionale Felice, Ma soprattutto in Francia (316).

Di questo totale, meno di trenta si riferiscono a questa variante che è stata avvistata a fine novembre. Venti casi sono stati diagnosticati in un’area geografica ristretta a nord di Marsiglia. Ci sono 12 genomi…

Questo articolo è solo per gli abbonati. Hai ancora l’81% da scoprire.

Spingere indietro i limiti della scienza è anche libertà.

Continua a leggere il tuo articolo per 1€ nel primo mese

Già iscritto?
registrazione

READ  Approfitta dell'offerta di gruppo e congiunta