Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dopo la qualificazione alla finale “MasterChef”, Samira è costretta a rinunciare

Schema da otto a sei episodi per mancanza di pubblico, chef Martedì sera era già in semifinale. Incinta di otto mesi mentre è sul set, la babysitter di Delbeek Samira brilla ancora una volta con i suoi piattini innovativi e ben preparati. La sua disponibilità a testare Mori Sako gli ha anche permesso di assicurarsi il biglietto per la Grand Final del Amateur Culinary Contest. Un’ultima serie di vittorie consecutive a cui il belga purtroppo non potrà partecipare. E per una buona ragione, il suo bambino è arrivato poco prima che l’episodio finale fosse girato. “La produzione sapeva che c’era il rischio che avesse partorito prima della fine delle riprese. Ero fiducioso perché mancavano solo un paio di giorni alle riprese e ho pensato di partorire in tempo, come è successo durante la mia prima gravidanza. Questo non era il caso“, spiega la candidata che, anche senza vincere, è la più felice delle donne”.Non ho rimpianti. Non sono né triste né depresso. La mia gravidanza e il parto sono andati bene. Ho mio figlio tra le braccia. Sono presenti gli ormoni della felicità.

Non c’è alcuna possibilità per Samira di accordarsi con la produzione per posticipare le riprese del finale. “Dopo il parto, devo riposare per almeno 8 settimane. Era impossibile aspettare così a lungo per le riprese finali.

Seconda nella manifestazione Mori Sacco, quindi Clara viene arruolata per partecipare al banchetto finale. Sarà affiancata da Zachary o Mark Amore, che si affronteranno martedì prossimo all’inizio dello spettacolo, nella fase finale del concorso. “Guarderò la partita finale con mio figlioSamira spiega, felice con i colleghi finalisti con cui è ancora in contatto. Il gran vincitore del concorso riceverà l’assegno promesso di 100.000 euro.

READ  Charlene di Monaco, radiosa, compare all'improvviso alla cerimonia di apertura (foto)

Anche se ha perso il ritmo MaestroE Samira ha molti progetti. “In questo momento faccio ancora l’asilo nido, ma mi piacerebbe fermare tutto e vivere di cucina. Il mio sogno era aprire un ristorante a Bruxelles dove i clienti potessero mangiare mentre assistevano a un piccolo concerto“, spiega la belga, che ama anche averla.”Colonna “Cucina” su radio, TV o altrove“.