Luglio 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Diversi ristoranti belgi sono stati valutati tra i migliori del pianeta

Lo chef Karen Torosian del ristorante Bozar di Bruxelles ha conquistato il suo posto nella sezione “Autenticità e artigianato”.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlLo chef francese Guy Savoy ha annunciato, giovedì, che lo chef francese Guy Savoy è ancora il migliore al mondo, come ha annunciato giovedì La List, che classifica i 1000 migliori ristoranti del pianeta, che fa anche riferimento al boom nordico nella sua lista per il 2022. Inoltre, lo chef Karen Torosyan del ristorante Bozar di Bruxelles ha vinto un premio per l’originalità e l’artigianalità.

Basato su una serie di guide e critici gastronomici, La List mette in cima alla lista il Gay Savoy a tre stelle a Monnaie de Paris, dove puoi banchettare con la sua zuppa di carciofi con tartufo nero e pancake con brioche.

Guy Savoy, numero uno della classifica dal 2017, da solo o secondo il caso, “rimane unanime in tutte le guide, pubblicazioni e riviste gastronomiche. Non è stato criticato mai”. Quest’anno è l’unico per pubblicare 99,50/100.

Anche i ristoranti belgi sono ben rappresentati nella classifica: “T Zilte”, “Hof van Cleve” (5° posto con altri 14 locali, 97/100), “De pastorale” e “L’Eau vive” (94,50/100), ” Comme chez soi” (94/100), “De Jonkman” (93/100), “Bon Bon” (92.50/100), “Slagmolen” (91.50/100), “L’ air du temps” (91/ 100) ), “La source” e “Ralf Berendsen” (91/100).

Lo chef Karen Torosian del ristorante Bozar di Bruxelles ha conquistato il suo posto nella sezione “Autenticità e artigianato”. Questi premi premiano “istituzioni e chef che mettono in risalto il patrimonio culinario della loro regione o paese attraverso le loro competenze, prodotti e cortocircuiti”.

“Grazie a tutto il team che lavora al mio fianco giorno dopo giorno e che fa brillare il ristorante Bozar”, ha detto lo chef armeno-armeno sulla sua pagina Facebook. Anche chef americani, greci e coreani sono stati premiati per il loro lavoro in questa categoria.

Per questa tendenza, La List è stata creata nel 2015 su iniziativa del ministero degli Esteri francese in risposta alla Top 50, sulla stessa lunghezza d’onda del suo influente rivale britannico, accusato di disprezzare gli chef francesi che mancano regolarmente nella top 10.

L’elenco, che mira a essere “Classifiche di valutazione”, tiene traccia di 25.000 ristoranti in 200 paesi sulla base di guide, blog e articoli di giornale.

READ  La principessa Dolphin ha camminato sul pavimento di "Ballando con le stelle" su un elegante valzer (video)