Attualità Avellino Benevento Campania Caserta EVIDENZA Napoli Politica Salerno

Disastro commissariamenti, in Campania un cittadino su due vota anticipatamente il Sindaco

Andiamo a votare perchè ogni cinque anni il Sindaco ed il Consiglio comunale devono essere rinnovati (o confermati). La regola di massima è questa. Poi ci sono i commissariamenti. Quali sono, quanti sono i Comuni commissariati e perchè andiamo a votare anticipatamente lo scopriamo insieme.

La politica, quella che dovrebbe essere al servizio della Comunità, delegata dai cittadini per prendere decisioni nell’interesse della collettività, è causa del 71,90% degli scioglimenti dei Comuni italiani. 70 comuni su 100 vanno a commissariamento o perchè si dimettono in blocco oltre la metà dei consiglieri (50,10%) o perchè si dimette il Sindaco (18,99%) o per una mozione di sfiducia nei confronti del Primo cittadino (2,81%). Poi c’è il malaffare o meglio, per dirla diplomaticamente, la cattiva gestione dell’Ente che riguarda il 13,46% degli scioglimenti. Di questo 13,46% c’è però da fare delle differenze perché una parte riguarda la decadenza del Sindaco (6,29%), una parte le infiltrazioni mafiose (7,17%) ed una parte problemi legati al bilancio (3,14%). E, dato che sono in molti a dire che fare il Sindaco logora, non poteva mancare che il 10,57% dei Comuni sono stati commissariati, tra il 2001 ed il 2014, perchè il primo cittadino è morto.

La malavita è la prima causa di scioglimento di un Comune del Sud

A differenze delle altre cause per cui i comuni vengono commissariati, le infiltrazioni mafiose riguardano principalmente il mezzogiorno. Sud e isole assieme contano il 97,08% dei casi dal 2001 ad oggi, mentre solo il 2,34% interessa le regioni del nord e lo 0,58% quelle del centro. Da notare comunque l’aumento nel settentrione: mentre nel periodo 2001-2009 non ci sono stati casi dovuti alla mafia, fra il 2010 e il 2014 ce ne sono stati 4.

Il 13% dei commissariamenti nel mezzogiorno è per mafia

Non solo il numero interventi per mafia è molto più alto al sud, ma il loro peso sul numero totale dei provvedimenti è notevole. Mentre al nord e al centro non si arriva neanche all’1% dei casi, nel mezzogiorno circa il 13% dei commissariamenti è per mafia. Questo vuol dire che 1 provvedimento su 10 è causato da infiltrazioni o condizionamenti esercitati della criminalità organizzata sugli amministratori.

I dati OpenPolis sono impietosi verso la Campania, terza regione per commissariamenti nel periodo (2001 – 2014). La prima nell’anno 2009.

Diciamolo chiaramente: il record di commissariamenti in un singolo anno spetta alla Campania, dove nel 2009 ci sono stati ben 43 consigli comunali sciolti. 436 sono i Comuni commissariati tra il 2001 ed il 2014. E, per far comprendere al meglio la portata, la Campania amministra 550 Comuni (92 area metrop. di Napoli, 158 prov. Salerno, 104 prov. Caserta, 119 prov. Avellino, 78 prov. Benevento). Il 53,40% dei Comuni campani è stato sciolto nel periodo 2001 – 2009. Nel quadriennio 2010 – 2014 invece, la percentuale è scesa al 25,80%. Dei 436 comuni sciolti però è necessaria una puntualizzazione. L’83,80% è stato commissariato una sola volta mentre per il restante 16,20% il commissariamento è stato deliberato due o tre volte.

mafiosi-comuni

Sotto la presidenza di Mario Monti, i commissariati per mafia sono aumentati del 380%. Ecco il perchè di Raffaele Cantone.

Nel grafico riportato a destra, i picchi dovuti a scioglimenti per infiltrazioni mafiose sono del tutto evidenti, ma decisamente drammatico è stato il peridoo 2011 – 2012 quando si è passati da 5 Comuni sciolti per mafia a 24. Il 97% di questi commissariamenti è avvenuto nel Sud Italia. Nel periodo 2001 – 2014, sono stati 52 i Comuni sciolti per infiltrazioni malavitose ovvero il 12% del totale dei Comuni commissariati. Particolarmente significativo è stato l’arrivo del governo tecnico guidato da Mario Monti nel 2012, quando i decreti di scioglimento per infiltrazioni mafiose sono aumentati del 380%.

Un balzo che Raffaele Cantone nel 2012, nel report annuale di Avviso pubblico, giustificava così: «Questo dato potrebbe in parte avere una spiegazione “politica”; la presenza al Viminale di un ministro tecnico, di provenienza prefettizia, che ha raccolto gli input che venivano dalle prefetture ma soprattutto che ha evitato estenuanti “mediazioni” politiche sugli scioglimenti, come purtroppo ci aveva abituato la prassi (deteriore) degli ultimi anni».

Il portale WikiMafia fotografa e riporta con passoluta precisione l’elenco dei Comuni campania sciolti per mafia. Noi abbiamo ripreso il periodo che va dal 2001 al 2016.

Pompei Napoli Campania 2001-09-11
San Gennaro Vesuviano Napoli Campania 2001-11-06
Santa Maria la Carità Napoli Campania 2002-02-08
Portici (Annullato) Napoli Campania 2002-09-10
Quindici Avellino Campania 2002-09-24
San Paolo Belsito Napoli Campania 2002-11-05
Frattamaggiore Napoli Campania 2002-11-05
Montecorvino Pugliano Salerno Campania 2003-11-21
Marano (Annullato) Napoli Campania 2004-07-28
Volla Napoli Campania 2004-11-02
Crispano Napoli Campania 2005-10-25
Casoria Napoli Campania 2005-10-25
Torre del Greco (Annullato) Napoli Campania 2005-10-25
Afragola Napoli Campania 2005-10-25
Tufino (Annullato) Napoli Campania 2005-10-25
San Tammaro Caserta Campania 2005-12-23
Melito di Napoli Napoli Campania 2005-12-23
Pozzuoli Napoli Campania 2005-12-23
Boscoreale Napoli Campania 2005-01-26
Brusciano (Annullato) Napoli Campania 2005-01-26
Casaluce Caserta Campania 2006-07-07
San Gennaro Vesuviano Napoli Campania 2006-11-15
Lusciano Caserta Campania 2007-10-17
Castelnuovo di Napoli Napoli Campania 2007-12-29
Marcianise (Annullato) Caserta Campania 2008-03-19
San Cipriano d’Aversa Caserta Campania 2008-03-19
Arzano Napoli Campania 2008-03-05
Orta di Atella Caserta Campania 2008-07-24
Pago del Vallo di Lauro Avellino Campania 2009-03-13
Villa Literno Caserta Campania 2009-04-23
Castello di Cisterna Napoli Campania 2009-07-10
San Giuseppe Vesuviano Napoli Campania 2009-12-09
Gricigliano di Aversa Caserta Campania 2009-08-02
Gragnano Salerno Campania 2012-03-23
Pagani Salerno Campania 2012-03-23
Casapesenna Caserta Campania 2012-04-06
Castel Volturno Caserta Campania 2012-04-06
Casal di Principe Caserta Campania 2012-04-06
San Cipriano d’Aversa Caserta Campania 2012-09-04
Grazzanise Caserta Campania 2013-03-08
Quarto Napoli Campania 2013-03-27
Giugliano Napoli Campania 2013-04-24
Battipaglia Salerno Campania 2014-04-04
Arzano Napoli Campania 2015-04-29
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi