Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dichiarazione del ministro della salute mentale e delle dipendenze e del viceministro della sanità sulla crisi dell’overdose

Dichiarazione del ministro della salute mentale e delle dipendenze e del viceministro della sanità sulla crisi dell’overdose

dichiarazione

28 giugno 2024 | Ottawa, ON | Agenzia per la sanità pubblica del Canada

La crisi da overdose è una delle crisi sanitarie pubbliche più gravi che il nostro Paese abbia mai dovuto affrontare. È alimentato da un’offerta imprevedibile e sempre più tossica di droghe sintetiche pericolose e illecite. Le droghe pesanti come il fentanil e altri oppioidi sintetici emergenti stanno travolgendo l’offerta di droghe illecite e portando ad un aumento dei rischi e dei decessi. Nessuna comunità è stata risparmiata. Le tragiche conseguenze vengono viste e sentite tra i nostri amici, famiglie e vicini.

IL Dati diffusi oggi Mostrano la continuazione di una tendenza di livelli persistentemente elevati di decessi e rischi correlati agli oppioidi dal 2020. Il numero di decessi, ricoveri ospedalieri e interventi al pronto soccorso correlati agli oppioidi nel 2023 è simile a quanto osservato durante l’epidemia. Dal 2016 si sono verificati 44.592 decessi correlati agli oppioidi. Nonostante i continui sforzi a tutti i livelli di governo e con i partner in tutto il Paese, nel 2023 8.049 persone hanno perso la vita a causa degli oppioidi. Ciò rappresenta una media di 22 persone che muoiono ogni giorno.

Sappiamo anche che il 75% di coloro che hanno perso la vita erano uomini. Molti di questi uomini svolgono professioni e lavori fisicamente impegnativi e sono più colpiti dall’abuso di droghe e dalla dipendenza rispetto ad altri campi professionali. Anche lo stigma che devono affrontare è importante, poiché gli uomini hanno meno probabilità di parlare del loro uso di droghe o dei loro problemi di salute mentale per paura di essere giudicati o puniti.

READ  natura. Salute dell'ecosistema

Ecco perché abbiamo recentemente rilanciato una nuova campagna per Alleggerire il fardello, per fornire risorse gratuite agli uomini che lottano contro l’abuso di sostanze e per condividere il messaggio che “ci vuole forza per chiedere aiuto”. La campagna include anche informazioni destinate ai datori di lavoro per aiutarli ad avviare il dialogo sull’uso di droghe e sulla dipendenza sul posto di lavoro. L’obiettivo è creare uno spazio in cui gli uomini si sentano sicuri e supportati nel cercare aiuto se sono alle prese con l’abuso o la dipendenza da sostanze, per ridurre lo stigma che circonda la ricerca di aiuto e, in definitiva, salvare vite umane.

Non esiste un’unica soluzione a questa crisi e nessuna organizzazione o livello di governo può risolverla da sola. Noi, con i nostri partner, dobbiamo continuare a esaminare tutti gli strumenti a nostra disposizione per sostenere la salute e la sicurezza pubblica. Ciò significa investire in azioni basate sull’evidenza in tutto lo spettro della prevenzione, della riduzione del danno e del trattamento del consumo di droga. Dobbiamo anche continuare a provare approcci nuovi e innovativi per rispondere a questa crisi senza precedenti e adattarli man mano che otteniamo nuovi dati. Ci impegniamo a fare tutto il possibile per prevenire decessi e rischi legati agli oppioidi.

L’Onorevole Yara Sachs, PC, MP

Contatti

Yuval Daniele
Addetto stampa
Il ministro del gabinetto Yara Sachs
Ministro della salute mentale e delle dipendenze
E viceministro della Sanità
819-360-6927

Relazioni con i media
Salute canadese
613-957-2983
media@hc-sc.gc.ca